Ravenna, Pierluigi Bersani apre la festa del Partito Democratico

Ravenna, Pierluigi Bersani apre la festa del Partito Democratico

Ravenna, Pierluigi Bersani apre la festa del Partito Democratico

RAVENNA - Venerdì 27 agosto parte la terza edizione della Festa del Partito Democratico di Ravenna. La Grande Festa si terrà al Pala De Andrè fino a lunedì 13 settembre. Diciotto serate di festa, di musica, di divertimento, di gastronomia, di politica. Alle ore 21 prenderà la parola Pierluigi Bersani,  Segretario nazionale del PD. Si tratta di un evento di grandi dimensioni realizzato come sempre grazie a migliaia di volontari.

 

Questa edizione sarà caratterizzata da un dibattito politico intenso con lo sguardo indirizzato sia alla difficile situazione economica del paese e della Romagna sia al tema dell'ambiente e della green-economy.

Nello spazio dibattiti della festa prenderanno la parola voci del mondo economico, politico, istituzionale e culturale locale e leader politici nazionali che affronteranno i temi più attuali.

 

Tutte le sere ci saranno importanti concerti al Palco Centrale preceduti da esibizioni di band e artisti locali, all'Arena del ballo Malpassi intrattenimenti e balli all'insegna del folklore romagnolo.

Sarà presente l'Arena dello Sport Uisp, all'interno della quale si esibiranno le società sportive della città.

All'Arena Latino-americana, invece, travolgente atmosfera con l'animazione di Salsa Caribe Dance, Dance Planet e Pueblo Latino.

Sarà inoltre allestita una mostra storica di Secondo Casadei dal titolo "Stasòira bsogna déj..."(Stasera bisogna mettercela tutta): questo era l'incitamento che il grande maestro faceva ai suoi orchestrali prima di un concerto e in questo motto sono racchiuse la forza e l'energia della sua  musica. In questo spazio gestito dai volontari dell'A.S.D. Gruppo Folk Italiano alla Casadei diretto dai Maestri Bruno e Monia Malpassi saranno esposte foto d'epoca, articoli di giornale, manifesti, copie di manoscritti, strumenti musicali, divise dell'orchestra e altri oggetti che ricordano quella Romagna semplice e schietta che ha ispirato allo "Strauss della Romagna" il suo pezzo più famoso Romagna Mia.

Non mancherà lo spazio dedicato ai giochi con la Grande Tombola, la Pesca Gigante, la Pesca Piante e Gratta e Vinci, il nuovo gioco "fortunato chi legge" in collaborazione con L'Unità.

La Festa offre poi, tutte le sere, in due spazi fissi, approfondimenti sullo sviluppo sostenibile: l'ECO EXPO'", l'area informativa per le imprese che investono sulla sostenibilità ambientale e lo stand degli ecologisti Democratici che propone mostre, iniziative culturali e politiche tra cui dibattiti e proiezioni. Passando allo stand, all'interno del palazzetto, potrete ricevere un simpatico gadget (il programma delle iniziative su www.ecodemravenna.it).

Tutte le sere dalle 19 è anche possibile visitare l'area commerciale, posta all'interno del palazzetto, con decine di offerte di ogni tipo.

 

Sempre presso le sale espositive del Pala de Andrè tutte le sere sarà possibile visitare una importante esposizione dedicata a Corrado Cagli intitolata "Una metamorfosi continua" . Saranno esposte decine di opere provenienti da istituzioni pubbliche e private italiane, per un evento curato da Silvana Costa e da "il Cerbero" che cerca di raccontare per tappe la vivace e profonda proposta estetica di Cagli.

 

Dalle ore 20 è anche in funzione lo spazio giochi per i bambini dove "la Giraffa" proporrà animazione, attività ludiche, musicali e creative gratuitamente.

 

In libreria alle ore 21 "Deviazioni. Percorsi di lettura contemporanea", la rassegna di incontri con gli autori. Nelle diciotto serate curate da Fabio Sbaraglia, prenderanno la parola protagonisti del dibattito letterario e intellettuale nazionale e locale

 

Alle ore 19 aprono anche gli stand gastronomici. Come sempre saranno una decina gli spazi nei quali i volontari proporranno la cucina romagnola tradizionale e quella a base di pesce.

Da sottolineare che anche quest'anno sarà in funzione uno stand gastronomico organizzato in collaborazione con diverse associazioni di immigrati, il ristorante "multietnico" dove saranno proposti menu speciali sera per sera. I giovani democratici gestiranno la Minestroteca che dalla 22 si trasformerà in birreria con animazioni varie.

Inoltre in tutti gli stand verrà servito il vino di Popoli e il ricavato servirà per finanziare la ricostruzione dopo il terremoto dell'Abruzzo.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -