Ravenna, più di 200 opere da tutto il mondo per il Festival del mosaico

Ravenna, più di 200 opere da tutto il mondo per il Festival del mosaico

Ravenna, più di 200 opere da tutto il mondo per il Festival del mosaico

RAVENNA - Tornerà il prossimo autunno a Ravenna, il "RavennaMosaico", il Festival biennale Internazionale di Mosaico Contemporaneo, realizzato per la prima volta nel 2009 dal Comune in collaborazione con l' Associazione Internazionale Mosaicisti Contemporanei. La seconda edizione si svolgerà dall'8 ottobre al 20 novembre, sarà una opportunità di apertura internazionale per la città, di riflessione sulla sua vocazione.

 

Le anticipazioni della nuova edizione del Ravennamosaico sono state presentate in municipio nel corso di una conferenza stampa dove Grazia Marini, dirigente alla cultura ha sottolineato l'alto numero delle opere pervenute ai fini dell'esposizione, circa 200, quasi il doppio di quelle pervenute per la scorsa edizione, "a dimostrazione dell'interesse crescente verso questa manifestazione". Sono previste 16 mostre che verranno inaugurate nel corso della Notte d'oro dell'8 ottobre. L'assessore alla cultura Ouidad Bakkali oltre a sottolineare la portata internazionale della manifestazione ha annunciato un'iniziativa di tipo tecnologico: fotografando con smartphone un codice Qr appositamente generato per RavennaMosaico ci si potrà collegarsi al sito di Ravenna2019.

 

Alla conferenza stampa erano presenti inoltre il dirigente di Ravenna2019 Alberto Cassani che ha sottolineato il legame fra Ravennamosaico e la candidatura della città a capitale europea della cultura nel 2019, il presidente e la segretaria generale dell'associazione Internazionale mosaicisti Manfred Hoehn e Rosetta Berardi, presidente e segretaria generale dell'Associazione internazionale mosaicisti.

 

Le opere pervenute sono il risultato della partecipazione di artisti da tutto il mondo attraverso due bandi pubblici rispettivamente per: opere musive bidimensionali e tridimensionali, e immagini fotografiche di opere musive realizzate in architettura.

 

SEZIONE OPERE MUSIVE selezionate: 152 opere candidate da 132 artisti provenienti da oltre 24 nazioni diverse, tra le quali Italia, Grecia, Polonia, Francia, Giappone, Australia, Stati Uniti, Canada, Israele, Bulgaria, Spagna, Turchia, Norvegia.

SEZIONE FOTOGRAFICA MOSAICO E ARCHITETTURA: 47 opere candidate da 31 artisti provenienti da Brasile, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Israele, Italia, Giappone, Slovenia, Spagna, Turchia, Stati Uniti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato valutatore è composto da: Manfred Hoehn mosaicista e presidente di AIMC, Rosetta Berardi artista e segretario generale di AIMC, Maria Grazia Marini Dirigente del Servizio Turismo e Attività Culturali e Direttore dell'Istituzione Biblioteca Classense, Linda Kniffitz curatrice del CIDM Centro di Documentazione di Mosaico Contemporaneo, Laura Gavioli mosaicista e critico d'arte, Sabina Ghinassi critico d'arte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -