Ravenna: porto bloccato, la Cgil: "Sciopero riuscito"

Ravenna: porto bloccato, la Cgil: "Sciopero riuscito"

Ravenna: porto bloccato, la Cgil: "Sciopero riuscito"

RAVENNA - Oltre 3.000 persone si sono radunate in piazza del Popolo a Faenza, in provincia di Ravenna, per partecipare all'iniziativa indetta dalla Cgil nazionale per contrastare le politiche economiche e sociali del Governo. E' nella cittadina della Omsa, infatti, che si e' svolto lo sciopero della Cgil ravennate. Marcello Santarelli, segretario provinciale della Cgil, sottolinea l'alta partecipazione: "Una grande giornata di lotta e di democrazia".

 

Per Santarelli "sia lo sciopero che la manifestazione provinciale sono pienamente riusciti, una grande fetta del nostro Paese vuole contrastare le politiche di questo Governo, inique e profondamente lesive dei diritti dei lavoratori, dei migranti, delle famiglie e dei pensionati".

 

   In provincia di Ravenna, aggiunge il segretario, si e' registrata un'altissima partecipazione. I portuali del porto di Ravenna hanno aderito al 100% e nel corso della mattinata i lavori lungo le banchine si sono fermati; adesione totale anche avuta alla Fruttagel e a Conserve Italia. Ottima partecipazione a Terremerse, cosi' come alla Marini (con oltre l'85%) e alla Marcegaglia (con oltre il 60%).

 

Santarelli giudica "buonissima" l'adesione del settore pubblico; negli enti locali si e' superato, nelle realta' piu' significative, il 40%, bene anche nella sanita', negli uffici statali e parastatali e nelle cooperative sociali. Il segretario sottolinea "la totale mancanza di una politica industriale, di politiche che incentivino azioni di innovazione, l'attacco al welfare pubblico, l'umiliazione della ricerca, della scuola e delle universita' pubbliche". A questo paese, invece, serve un nuovo patto sociale e un nuovo patto tra i contribuenti onesti, conclude.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -