Ravenna, Premio Bancarella: i vincitori

Ravenna, Premio Bancarella: i vincitori

Ha recensito il libro "Olive Kitteridge" di Elizabeth Strout la ragazza che si è classificata primo assoluto nella manifestazione letteraria organizzata dalla Confesercenti Cesenate in collaborazione con l'assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Cesena.

 

Si chiama Chiara Minotti, della 5 AL dello Scientifico, e si era già distinta lo scorso anno vincendo il premio per la migliore recensione tra quelle presentate dagli studenti del suo Liceo. A lei va quindi la borsa di studio di 500 euro intitolata a "Marcello Montalti", uno dei titolari dell'azienda "Il Digitale", scomparso prematuramente, che in vita si è sempre impegnato in attività rivolte ai giovani.

 

Ecco l'elenco completo dei vincitori, incoronati ieri mattina nell'aula Magna di Psicologia.

 

I cinque studenti che si sono distinti come migliori recensori di ogni titolo, premiati con un micro Hi-fi offerto dalla Cassa di Risparmio di Cesena sono:

 

Per il libro "La scatola dei calzini perduti" del noto vignettista Vauro Senesi, che ha tenuto a battesimo la premiazione dei ragazzi, ha vinto Damiano Censi 2 B del Liceo Classico.

Per il libro di Mimmo Gangemi "Il giudice meschino" palma ad Alberto Lorenzi 4 D dell'Istituto Agrario.

Per il volume di Bill James, "Confessione", in testa Federica Maggioli 3 AF del Liceo Scientifico.

Lucia Mazzotti della 4 BF del Liceo Scientifico si aggiudica il premio per la miglior recensione di "S.O.S Amore", di Federica Bosco.

La migliore recensione del volume "L'assassino qualcosa lascia", di Rosa Mogliasso è stata infine quella di Giulia Leardini, dell'Istituto Agrario.

 

Questi i vincitori di istituto che hanno ricevuto in regalo un lettore iPod Shuffle:

 

Istituto professionale "Versari": Valentina Vasapolli 4A Moda per il libro "S.O.S Amore"

Istituto tecnico agrario: Giulia Angeli 3B per il libro "La scatola dei calzini perduti"

ITI: Fabio Calbucci 4B per il libro "S.O.S Amore"

Istituto tecnico commerciale "R. Serra: Marta Benini 4A per il libro "La scatola dei calzini perduti"

Istituto professionale per il commercio Macrelli: Marco Malatesta 4E per il libro "Olive Kitteridge"

Istituto professionale "Comandini": Rigoni Ivano per il libro "Olive Kitteridge"

Liceo ginnasio Monti: Giulia Bertoni 2°B per il libro Olive Kitteridge

Liceo Scientifico: Matteo Benini  5AF per il libro "S.O.S Amore"

Liceo della Comunicazione: LorenzoGalbucci 1A per il libro "S.O.S Amore"

 

 

Molte le menzioni speciali, tra cui quella per la migliore stroncatura assegnata al giovanissimo Dimitri Bisoli (2B Liceo della Comunicazione) premiata con un mini pc offerto dalla Cooperativa CreditComm. Per il Liceo Classico, nella classe 2B si sono distinte Lara Geta per l'originalità dello stile e Giulia Pieri per la profondità critica, mentre Giulia Degli Angeli della 2B ha dimostrato nella sua recensione una buona capacità di sintesi. Per il Liceo Scientifico Martina Brasini della 4BF si è aggiudicata invece la menzione speciale per l'originalità con cui si apre la recensione. 

 

Altri numerosi premi sono stati offerti dalla Confesercenti Cesenate tra cui buoni acquisto messi in palio dall'Associazione Giornalai Cesenate e premi a sorpresa da parte della profumeria Pinalli.

La giuria organizzata da Maria Luisa Pieri, responsabile della iniziativa per la Confesercenti Cesenate, era composta da Gianpaolo Castagnoli (giornalista), Giovanni Maroni (Professore), Mirna Foschi (libraia), Ines Briganti (professoressa), Marco Fiumana (responsabile servizio Pubblica Istruzione Comune di Cesena), Cristina Bianchi (Libraia) Marzio Casalini (editore), Gioia Bologna (Biblioteca Malatestiana), Anna Maria Senni (giornalista) Elide Giordani (giornalista).

L'ospite d'onore, il famoso vignettista ospite della trasmissione di Santoro Anno Zero, Vauro Senesi, finalista del Bancarella 2010 con il suo "La scatola dei calzini perduti" si è conquistato immediatamente l'interesse della numerosissima platea che gli ha posto numerose domande.

Gli interventi dell'assessore all'Istruzione Elena Baredi e di Gianno Tarantola, in rappresentanza della fondazione Bancarella, hanno messo in luce il vero protagonista di tutta la manifestazione organizzata dalla Confesercenti Cesenate: il libro. Uno strumento per crescere ma anche un oggetto materiale da amare in modo fisico, toccandolo, annusandolo, possedendolo. Il prossimo appuntamento, la consegna del Premio Selezione Bancarella è previsto per l'11 giugno presso il Cortile delle Palme nel Centro Culturale San Biagio alla presenza dei sei autori finalisti. In tale occasione verrà inoltre conferito a Franco Casadei il premio istituito dalla Confesercenti "Cesena e le sue pagine".    

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -