Ravenna, presentato il festival "Luoghi da favola"

Ravenna, presentato il festival "Luoghi da favola"

RAVENNA - Un nutrito gruppo di lettori appositamente formati, bambini e bambine fino a 7 anni, letture animate, luoghi straordinari e insoliti: ecco "Luoghi da favola: storie di città, di terra e di mare", primo festival delle lettrici e dei lettori volontari.

 

Dal 10 maggio fino al 16 giugno si susseguiranno 21 incontri, nell'ambito di un evento che consentirà ai bambini e alle bambine, e ovviamente alle loro famiglie, di ascoltare le letture in luoghi e situazioni inusuali: dal porto di Marinara a Marina di Ravenna, alla Domus dei Tappeti di Pietra, dalla Fattoria Guiccioli (che ospitò l'ultimo viaggio di Anita Garibaldi) al Castello di Castiglione di Ravenna. E ancora al Parcobaleno di Porto Fuori, ai Giardini pensili della Provincia di Ravenna, alla Fattoria didattica Il melograno di S. Pietro in Vincoli e in tanti altri luoghi.

L'iniziativa, realizzata dall'assessorato al Decentramento con la preziosa collaborazione della Fondazione RavennAntica, si svilupperà nell'ambito territoriale delle Circoscrizioni del Comune di Ravenna.

 

La manifestazione è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti Silvia Lameri, assessore al Decentramento, Elsa Signorino, presidente della Fondazione RavennAntica, due genitori in rappresentanza dei volontari e delle volontarie del progetto "Letture Juke Box", due rappresentanti dell'associazione Asja Lacis e alcuni operatori culturali dell'assessorato al Decentramento.

 

Le storie fantastiche raccontate ai più piccoli avranno da cornice luoghi da favola. Accanto all'ascolto i giovani fruitori insieme ai loro genitori potranno avere l'occasione di visitare angoli inconsueti, a volte raramente accessibili, accompagnati da guide ed esperti. Un viaggio attraverso le parole e la storia che un luogo può raccontare. E RavennAntica permette di utilizzare un linguaggio di grande prestigio offrendo la possibilità di ascoltare storie e racconti in siti di elevato valore artistico (Domus dei Tappeti di Pietra, Museo didattico del territorio di S. Pietro in Campiano, Giardini Pensili - Palazzo della Provincia di Ravenna, la mostra "Histrionica" allestita nel Complesso di S. Nicolò) mettendo a disposizione operatori qualificati per le visite e offrendo un simpatico omaggio ai bambini e alle bambine che consegneranno il programma dell'iniziativa timbrato in almeno 5 incontri.

 

Gli oltre 70 volontari e volontarie che si esibiranno nelle letture animate, nel corso del 2009 hanno preso parte ad un corso appositamente predisposto dall'assessorato al Decentramento in ogni Circoscrizione. Ora rappresentano un gruppo motivato che attraverso il festival "Luoghi da favola" introduce i bambini e le bambine, fino ai 7 anni di età, in un mondo fantastico di storie e fiabe. Un'attività che già si svolge nelle biblioteche decentrate, in città a Casa Vignuzzi, nelle scuole dell'infanzia, dove complessivamente, ad oggi, si sono tenuti circa un centinaio di incontri.

 

"La realizzazione del progetto - ha commentato l'assessore Lameri - è fondamentale per la crescita e la formazione in serenità di questi bambini e bambine, lettori del domani, che saranno chiamati in futuro a tutelare e sviluppare il patrimonio che farà da cornice al festival".

Elsa Signorino, presidente della Fondazione RavennAntica, ha sottolineato come "l'amore che i bambini hanno per le storie fantastiche garantirà un pieno successo all'iniziativa"; e come avere a disposizione un lettore pronto a raccontarle potrà servire a "rinsaldare il rapporto di relazione tra bambini e adulti". Inoltre ha ringraziato "il gruppo di volontari e volontarie coinvolto nel progetto. Questo è un bel segno di coesione e collaborazione sociale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -