Ravenna: presidente Giangrandi in visita a Dubrovnik

Ravenna: presidente Giangrandi in visita a Dubrovnik

Il presidente della Provincia, Francesco Giangrandi, su invito del neoeletto Sindaco Andro Vlahušic, si è recato in missione a Dubrovnik in occasione della festa nazionale croata di San Biagio, patrono della città.

 

La visita ha permesso al presidente Giangrandi di partecipare alla seduta straordinaria del consiglio comunale di Dubrovnik allargato alle più alte cariche dello Stato croato: il presidente della Repubblica, Stjepan "Stipe" Mesic, il Primo ministro, la signora Jadranka Kosor, e il neo eletto presidente della Repubblica, Ivo Josipovic.

 

Giangrandi è intervenuto per ricordare "gli intensi rapporti sviluppati in questi anni grazie al gemellaggio ma soprattutto al comune lavoro sui progetti europei collegati ai programmi transfrontalieri adriatici. Il forte spirito europeista e la volontà di accelerare l'ingresso della Croazia nell'Unione Europea sono una scelta che noi auspichiamo sia la più rapida possibile perché rafforzerebbe il peso della regione adriatica, di cui siamo parte insieme ai gemelli croati, in Europa."

 

Concluse le manifestazioni ufficiali, si è svolto un incontro approfondito col nuovo Sindaco di Dubrovnik, Andro Vlahušic.

 

"E' stata questa l'occasione per invitarlo al convegno Fare Adri su pace e cooperazione in Europa previsto a Cervia il 28 maggio e all'inaugurazione del Giardino della pace" spiega Giangrandi. "Tali inviti e proposte sono state accolte dal Sindaco Andro Vlahušic che ha dichiarato la propria disponibilità a collaborare alla realizzazione del giardino e a programmare con la città di Cervia dirette partecipazioni alle prossime edizioni di Maggio in fiore."

 

"Infine - conclude Giangrandi - ho riscontrato grande attenzione sulla nostra proposta di concentrare la collaborazione per presentare e attuare insieme progetti europei. A tal proposito si è preso atto favorevolmente che nell'ultimo bando IPA transfrontaliero adriatico sono stati presentati 4 progetti comuni che riguardano turismo e valorizzazione delle città Unesco, tutela parchi e pinete e della promozione della green economy. Si è concordato infatti di stabilire una sorta di partenariato privilegiato tra le due istituzioni da concretizzare a partire da partecipazione a prossimi programmi transnazionali previsti per la primavera 2010."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -