Ravenna, primarie Pd. Fagnocchi: "Una sfida che parte dal basso"

Ravenna, primarie Pd. Fagnocchi: "Una sfida che parte dal basso"

Ravenna, primarie Pd. Fagnocchi: "Una sfida che parte dal basso"

Serena Fagnocchi lancia la sfida per le elezioni primarie del Pd a Ravenna per al scelta del candidato a presidente della Provincia (che si svolgeranno il 12 dicembre). L'outsider spiega di aver accettato la scommessa (che la vede sfavorita contro il principale candidato, Claudio Casadio) "per una grande spinta dal basso, centinaia di persone, delle più diverse culture, militanti del PD e semplici appassionati dell'impegno civico, stanno partecipando alla costruzione condivisa del suo programma".

 

La candidata ha presentato in conferenza stampa anche la volonta di organizzare eventi pubblici tematici sui vari argomenti su cui stanno elaborando i gruppi di lavoro. Eventi a cui parteciperanno anche volti noti non solo alla politic.

 

Il primo evento in calendario il 5 novembre con una serata al Kojak di Porto Fuori dedicata ai giovani e alla cultura con la partecipazione di Eraldo Baldini, Ivano Marescotti e gruppi musicali locali, seguito lunedì 8 da una iniziativa itinerante in treno fra le principali stazioni della provincia dedicato alla "Mobilità integrata". Appuntamento successivo il 14 novembre, festa di San Martino e del Vino Novello, per una intera giornata di festa sulle colline dell'Appennino dedicata alla agricoltura e al turismo.

 

"La cornice di questo disegno politico è tracciata da precisi valori - spiega Fagnocchi -: la "giustizia sociale" come fattore di diffusione di una qualità della vita individuale e collettiva, la "sostenibilità ambientale" come criterio guida di ogni nuova progettualità, la "cultura" come essenziale valore aggiunto di qualunque bene e attività, e la "trasparenza" come requisito di efficienza della azione sia politica che amministrativa".

 

Alla trasparenza è titolata una pagina ad hoc del sito di Serenan Fagnocchi, per la pubblicazione di un "puntuale rendiconto delle entrate e delle spese del Comitato per la campagna elettorale, impostata comunque secondo rigorosi criteri di sobrietà, e con la possibilità per chiunque di dare il proprio concreto apporto con un versamento on-line".

 

Secondo Serena queste Primarie sono una "inedita sfida per la politica, chiamata a declinare sulle specificità del nostro territorio uno strumento partecipativo di così ampio e profondo respiro, e appunto una straordinaria occasione di incontro con tutti coloro che guardano con speranza al centrosinistra".

 

L'obiettivo è innescare "un circolo virtuoso di dialogo" che sarà alimentato "con tante idee, in un confronto franco e leale anzitutto con gli altri candidati, nella prospettiva che alla fine di questo processo la proposta di governo che ne uscirà sarà migliore, più forte, più condivisa, più credibile".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -