Ravenna, primarie. Silvestri (Psi): "Per la componente laica risultato inferiore alle aspettative"

Ravenna, primarie. Silvestri (Psi): "Per la componente laica risultato inferiore alle aspettative"

"Il risultato delle primarie per la candidata repubblicana Luisa Babini, in rappresentanza della componente laica nell'ambito della coalizione di centro sinistra, è stato inferiore alle aspettative. Non c'è dubbio, però, che i processi di cambiamento e le novità incontrano a volte iniziali resistenze che ne rallentano lo sviluppo". Lo afferma Mario Silvestri, segretario provinciale del Partito Socialista Italiano a Ravenna.

 

"Ma ora la cosa peggiore sarebbe quella di non procedere nel rafforzamento del progetto di presentare, alle elezioni amministrative della primavera prossima  - dice Silvestri -, una lista laica di repubblicani socialisti e radicali, basata su precisi punti programmatici, da sottoporre con convinzione alle elettrici e agli elettori".

 

"Occorre riconoscere che l'impegno e l'adesione di repubblicani e socialisti, in alcuni casi, non hanno corrisposto alle aspettative, non cogliendo appieno l'importanza di quel progetto, forse non ancora sufficientemente conosciuto - aggiunge Silvestri -. D'altra parte in alcuni Comuni e in generale nel complesso di quelli superiori ai diecimila abitanti e, fra questi, Russi con l'eccellente seconda posizione della Babini (16,75%), si sono registrati risultati confortanti, dai quali partire per costruire un possibile successo della lista laica".

 

"Mentre si complimentano con Claudio Casadio per il brillante successo, i socialisti ringraziano Luisa Babini per l'impegno profuso e per la lealtà con i quali si è messa in gioco su un terreno, per lei e per il suo Partito abbastanza sconosciuto, come quello delle primarie, per guidare i laici del centro sinistra.", conclude Silvestri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -