Ravenna: Provincia, votato il Consuntivo 2007

Ravenna: Provincia, votato il Consuntivo 2007

RAVENNA - Il consiglio provinciale nella seduta di ieri pomeriggio ha votato - contraria la minoranza - il bilancio consuntivo 2007 .

 

Le cifre del bilancio illustrate dall'assessore Emanuela Giangrandi.

 

La gestione 2007 si è chiusa con un avanzo di amministrazione di 1milione143mila euro, pari all' 1,54% delle spese di parte corrente.

La Legge Finanziaria aveva previsto il patto di stabilità interno composto di due distinti obiettivi: competenza e cassa.

 

È stato rispettato il patto di stabilità per quanto riguarda la competenza. L'obiettivo della cassa, invece, non è stato raggiunto, poiché sono state rispettate le scadenze dei pagamenti per non limitare la realizzazione degli investimenti già finanziati. Lo scostamento rilevato tra obiettivo e risultato, sarà di conseguenza riassorbito nella manovra di bilancio 2008.

 

Le entrate correnti ammontano a 80milioni 890mila euro. Il totale è inferiore all'anno precedente di circa 7 milioni di euro a causa sia della contrazione delle entrate tributarie, in particolare riferite alle automobili (la percentuale sulle RCA auto e l'IPT), sia di una riduzione dei trasferimenti regionali. Sulla base delle nuove politiche comunitarie, il nuovo settennio di finanziamenti del fondo sociale europeo per la formazione professionale e le politiche attive del lavoro ha visto la riduzione dei trasferimenti alla Provincia di Ravenna di un importo di oltre 5 milioni di euro. 

 

Le spese correnti sono in diminuzione. In particolare, si è ridotta la spesa per il personale.  Il costo complessivo per il personale dipendente, al netto del costo relativo alla trasformazione del rapporto di lavoro dei collaboratori nei centri per l'impiego in personale dipendente a tempo determinato, è pari a 17milioni200 mila euro, inferiore di oltre 430 mila euro, rispetto al 2006.

 

Gli investimenti ammontano a oltre 32 milioni di euro, contro i 25 milioni del 2006. Si è ricorso all'indebitamento per il 40% del costo totale dei progetti che sono invece stati coperti al 60% da entrate proprie e contributi. I principali investimenti sono rivolti al settore della viabilità (14 milioni di euro) e dell' edilizia scolastica e patrimonio (8 milioni euro) a cui si è aggiunto il significativo contributo straordinario per il collegamento e ammodernamento di via Baiona per oltre 3 milioni di euro.

 

Sono intervenuti nel dibattito:

 

" E' un bilancio che è lo specchio di una grande difficoltà a far quadrare i conti, difficoltà del resto annunciata - ha detto il consigliere Cesare Bedeschi di Forza Italia verso il nuovo partito dei moderati e dei liberali - Si è lavorato in un quadro di finanza locale stabile ma debole. Il mancato raggiungimento dell'obiettivo di cassa aggiunge poi un altro punto di debolezza. Difficile riconoscere le economie reali. C'è disomogeneità degli investimenti sul territorio, di fatto alcune aree sono privilegiate, e non parlo della collina dove gli interventi vengono fatti a fronte di vere e proprie emergenze dovute alla fragilità di quel territorio". A proposito del personale dei centri per l'impiego, Bedeschi ha detto che se si avesse il coraggio di rinunciare ad una pregiudiziale ideologica si potrebbero avviare più proficui rapporti con i privati. In sintesi - ha concluso Bedeschi - a noi della minoranza, per esprimere con chiarezza la nostra contrarietà e la non condivisione delle responsabilità delle vostre scelte, non rimane altro che votare contro".

 

Paola Pula (Pd). " E' un bilancio positivo. La Provincia non ha rinunciato minimamente - ha detto Pula - ad esercitare il suo ruolo, pur in un contesto di crescente difficoltà della finanza locale e di una congiuntura economica negativa. Sono state rispettate le scadenze dei pagamenti per non limitare la realizzazione degli investimenti già avviati che ammontano ad oltre 32 milioni di euro".

 

Massimo Mazzolani (capogruppo An Il popolo della Libertà): " Questa Amministrazione non è stata in grado di mettere in moto quelle azioni virtuose che portano alla riduzione della spesa corrente che aumenta in maniera considerevole. Solo grazie all'utilizzo dell'avanzo 2006 di 860mila euro, agli interessi attivi per 1 milione di euro e ad una maggiore eliminazione dei residui passivi rispetto a quelli attivi di 399mila euro si ottiene il risultato di avanzo che dichiarate. L'andamento poi delle entrate tributarie non si è attestato sui valori degli anni precedenti: l'IPT, in conseguenza dell'aumento da voi deliberato, è aumentata di 414mila euro ( + 4,86); la RC Auto è diminuita di 514mila euro ( - 3,10%); l'addizionale Enel è aumentata di 356mila euro( +14,85%)E, infine , è aumentata anche la compartecipazione Irpef".

 

Francesco Morini ( capogruppo Udc)" Il bilancio consuntivo dovrebbe essere il momento in cui si comunica come procede la realizzazione del programma di mandato: di questo non vedo traccia nei documenti. Prendo atto che non ci sono perdite da prodotti derivati. Non condivido l'utilizzo delle risorse del fondo sociale europeo per assumere a tempo determinato gli addetti ai centri per l'impiego. Svolgono un lavoro prezioso per cui si debbono ricercare modi ordinari di remunerazione.Non condivido il bilancio di Stepra.Per quanto riguarda l'edilizia scolastica chiedo: come possiamo accelerare una vera politica di risparmio energetico? Sulla programmazione dei fondi europei Morini ha lamentato la scarsa considerazione di questo importante aspetto dell'attività della Provincia.

 

Roberto Bolognesi (capogruppo Rif. Comunista Sinistra Europea)" Possiamo contare su scarse entrate. E nonostante questo è buono il piano degli investimenti per la viabilità e l'edilizia scolastica che rappresentano i nostri punti di forza. Condivido l'idea dell'utilizzo dell'avanzo per gli investimenti".

 

Angelo Zoli ( capogruppo pd):" E' un bilancio positivo con ottimi risultati sul piano degli investimenti e del contenimento della spesa corrente".

 

Eliseo Dalla Vecchia ( Pd): " Il bilancio consuntivo ci consente di capire cosa abbiamo fatto e dove stiamo andando e quindi è anche l'occasione per un apprezzamento del lavoro svolto.Il bilancio sociale poi ci aiuterà ad una comprensione anche più completa del nostro lavoro. Buono il piano degli investimenti; deve rimanere alta l'attenzione al futuro della formazione professionale e ai centri per l'impiego".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -