Ravenna: puntò contro il padre il coltello da cucina, è pericoloso

Ravenna: puntò contro il padre il coltello da cucina, è pericoloso

Ravenna: puntò contro il padre il coltello da cucina, è pericoloso

RAVENNA - Era stato arrestato il 24 agosto scorso con l'accusa di maltrattamenti in famiglia dopo aver aggredito il padre, puntandogli un coltello da cucina alla gola per farsi consegnare dei soldi. Il gip di Ravenna, Corrado Schiaretti, ha disposto la perizia psichiatrica (affidata allo psichiatrica Roberto Zanfini) che ha evidenziato come il giovane imputato, un 29enne di Massa Lombarda, sia incapace di intendere e di frenare gli impulsi di violenza verso il genitore.

 

L'udienza si è tenuta lunedì: secondo lo psichiatra il giovane è socialmente pericoloso. Attualmente si trova agli arresti domiciliari presso la clinica Villa Azzurra di Riolo Terme. L'accusa è rappresentata dal pm Daniele Barberini, mentre la difesa dall'avvocato Nicola Casadio. Quest'ultimo ha annunciato che chiederà il trasferimento del suo assistito presso il centro psichiatrico di Sadurano, in provincia di Forlì.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -