Ravenna, radicali: ''Si trovi un posto per i nudisti in spiaggia''

Ravenna, radicali: ''Si trovi un posto per i nudisti in spiaggia''

Ravenna, radicali: ''Si trovi un posto per i nudisti in spiaggia''

RAVENNA - Sui lidi di Ravenna "c'e' posto per tutti". E se "il parroco di San Michele propone un oratorio in spiaggia", perche' i "naturisti" non dovrebbero avere il loro ritaglio di sabbia? A porre la questione e' il coordinatore di Ravenna radicale, Cesare Sama, il quale ricorda che proprio i naturisti "non potranno piu' usufruire della Bassona in quanto luogo protetto, come deciso da legge regionale". Per questo, Sama "suggerisce ed invita le autorita' competenti a trovare una soluzione". anche per loro che sono turisti come tutti gli altri".

 

E ne approfitta per ricordare che i naturisti "non sono pervertiti o guardoni". Dunque, conclude Sama, "Ravenna laica non proibizionista, non ipocrita e non bacchettona aspetta una risposta". (Dire)

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Pres.ANER Avv. Jean Pascal MARCACCI - BO - Italy
    Pres.ANER Avv. Jean Pascal MARCACCI - BO - Italy

    I radicali ravennati sono benvenuti ! Combatteremo insieme la battaglia laica e antiproibizionista. La nostra prossima mossa sarà portare in Consiglio Comunale un ODG trasversale a favore del naturismo. L'amico Sama però è impreciso IL NATURISMO ALLA BASSONA E' PERFETTAMENTE LECITO , anzi la regione lo incentiva con la legge Reg 16/2006 , purtoppo è il comune ( leggi sindaco ) che lo reprime solo a Ravenna !!. Quanto al parroco è il benvenuto alla Bassona , può celebarre messa fra noi , lo ascolteremo volentieri. D'altro canto la chiesa delle origini e lo stesso San Francesco vivevano in nudità. Il naturismo accoglie tutti e non discrimina nessuno magari per un pezzo di lycra fra le gambe. saluti naturisti Avv. Jean Pascal MARCACCI - Pres ANER

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -