Ravenna: "Ragazzi a teatro", parte l'edizione 2008/2009

Ravenna: "Ragazzi a teatro", parte l'edizione 2008/2009

RAVENNA - È pronta a partire l'edizione 2008/2009 di Ragazzi a teatro, la rassegna di rappresentazioni mattutine per le scuole di vario ordine e grado del Comune di Ravenna, organizzata da Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro e Accademia Perduta/Romagna Teatri.

 

Una rassegna particolarmente corposa che andrà in scena da novembre 2008 a maggio 2009, con spettacoli ospitati principalmente al Teatro Rasi, ma anche in altre locations quali l'Almagià o (su prenotazione) direttamente all'interno delle Scuole!

 

Sarà proprio la compagnia Drammatico Vegetale (che ha recentemente vinto il premio Best Set Designer al Tehran International Puppet Theatre Festival - 12° edizione, 10/16 Agosto 2008 - grazie alle scenografie di Ezio  Antonelli, scenografo della compagnia, per lo  spettacolo Alice attraverso lo specchio, regia di Pietro Fenati)  ad inaugurare la rassegna con lo spettacolo Viaggio in aereo che andrà in scena al Teatro Rasi dal 10 al 14 novembre alle ore 9,30 e alle ore 11, con un'ulteriore replica serale aperta alle famiglie, mercoledì 12 novembre alle ore 20,45 (posti limitati, prenotazioni telefoniche dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, al numero di Ravenna Teatro 0544/36239 (William Rossano o Sara Maioli). Lo spettacolo, scritto da Ezio Antonelli, Elvira Macanzoni e dal regista Pietro Fenati, narra la storia di un aviatore che si ritrova con l'aereo in panne nel mezzo del deserto del Sahara e che, in quest'occasione, vive uno strano incontro con un bambino, un Piccolo Principe con una sciarpa d'oro, piovuto dal cielo.

 

Seguirà Fiabe italiane della compagnia Ca' Luogo d'Arte. Due attori raccontano le fiabe della nostra terra, raccolte con grande minuzia dal Nord al Sud, apparentemente tutte uguali, ma che hanno assorbito l'eco lontana dell'anima del popolo italiano raccontatore, gli odori del bosco e del mare, gli accenti di dialetti ormai perduti, profumo di povertà e di cibi diversi, mantenendo la passione e la speranza che si esprimeva nell'attitudine di "narrar fiabe" (Teatro Rasi, 26 e 27 novembre alle ore 10). Il racconto della tavola rotonda, con un simpatico Merlino che racconta le gesta dei noti cavalieri al servizio di Re Artù, sarà poi la proposta del Teatro Città Murata (Teatro Rasi, 11 dicembre alle ore 10). Il C.T.A. di Gorizia presenterà Olivia Paperina, una piccola papera con grandi occhi e curiosità che, appena uscita dall'uovo, va subito alla scoperta del mondo (Teatro Rasi, 15 e 16 gennaio alle ore 10). Antonio Panzuto sarà poi protagonista di Le mille e una notte.

 

Breve viaggio sul fiume delle storie (Almagià, 22 e 23 gennaio alle ore 9,30 e alle ore 11), prima di lasciare il palcoscenico alla compagnia Stilema/Unoteatro con Cibi fantastici, in cui tre giovani attrici raccontano storie e provocano emozioni per evocare il legame tra il cibo e il mondo dell'infanzia (Teatro Rasi, 4 e 5 febbraio alle ore 10). Rivolto agli studenti delle Scuole Medie Inferiori sarà poi Leonardo. Un genio per tutte le stagioni della compagnia Elsinor. Lo spettacolo ha il suo filo conduttore nella biografia di Leonardo Da Vinci, dai primi passi nella campagna toscana all'arrivo nell'esplosiva Firenze di pieno Rinascimento (Teatro Rasi, 10 febbraio alle ore 10). Il Teatro Kismet presenterà poi la propria originale rilettura di un classico di tutti i tempi, Il gatto con gli stivali (Teatro Rasi, 18 e 19 febbraio alle ore 10), seguito da La leggenda dell'acqua della compagnia Gli Alcuni. Un re avido e senza scrupoli, decide di vendere ad una maga la sorgente che fornisce l'acqua a tutto il suo reame in cambio di oro e ricchezze, trascurando la vitale importanza che la preziosa fonte ha per tutto il suo popolo... (Teatro Rasi, 5 e 6 marzo alle ore 10).

 

Un altro classico per l'infanzia arriverà con I Teatrini che presenteranno Nella cenere, ispirato ad una delle fiabe più diffuse nel mondo: Cenerentola. Una fiaba di cui esistono centinaia di versioni, la più antica sembra essere quella cinese. In questo spettacolo, la compagnia prende spunto dalla ricchezza di suggestioni che questa moltitudine di versioni della stessa storia può restituire (Teatro Rasi, 10 e 11 marzo alle ore 10). Seguirà il Teatro Litta con Bu!, una divertente storia di paura raccontata da un attore e da... una porta! (Teatro Rasi, 17, 18 e 19 marzo alle ore 10).

 

Il mare blu sarà poi la proposta del Teatro del Drago. Uno spettacolo che racconta di delfini, balene, tartarughe, cavallucci marini e bambini, della loro amicizia, della voglia di scoprire il mondo e di cosa significhi affrontare, ogni giorno, nuove sfide... (Teatro Rasi, 24 e 25 marzo alle ore 10).

 

Co-prodotto da Tanti Cosi Progetti e Accademia Perduta/Romagna Teatri, lo spettacolo successivo sarà Il lupo e i sette capretti, di e con Danilo Conti e Antonella Piroli. Questa fiaba è il punto di partenza di un lavoro che ha portato TCP ad una messa in scena con figure nella quale, parallelamente alla ricerca sul linguaggio della favola, approfondisce il lavoro sulle tecniche di animazione che da sempre caratterizzano le sue produzioni. Inoltre Il lupo e i sette capretti succede alle precedenti produzioni "I tre porcellini" e "Cappuccetto Rosso", creando un percorso sulla figura del lupo e di tutto quello che essa rappresenta nell'immaginario semplice e istintivo dell'infanzia e più complesso ed elaborato dell'età adulta (Teatro Rasi, 1 e 2 aprile alle ore 10).

 

Ancora Accademia Perduta/Romagna Teatri presenterà poi Il pifferaio magico, scritto e diretto da Claudio Casadio ed interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola. C'è un patto segreto tra il Signore dei topi e il Re della città di Hamelin. I topi sono ingordi di cibo e il Re di monete d'oro. Per questo è avvenuta la grande e terribile invasione...I topi son dappertutto. La città cade in rovina... la peste dilaga... La figlia del Re, ignara di tutto, supplica il padre di trovare una soluzione. Solo il suono del flauto fatato può riportare la speranza su Hamelin. Ma il magico Pifferaio, per catturare l'enorme Capo dei topi, ha bisogno dell'aiuto dei bambini...(Teatro Rasi, 22 e 23 aprile alle ore 10).

 

Ultimo spettacolo in cartellone sarà poi La favola di Orfeo del Tib Teatro, spettacolo che porta in scena l'indimenticabile mito di Orfeo ed Euridice; vincitore del Premio L'uccellino Azzurro 2005 - Miglior Spettacolo Festival Nazionale Ti fiabo e ti racconto (Teatro Rasi, 29 aprile alle ore 10).

 

La rassegna è poi completata da due progetti di Drammatico Vegetale. Direttamente all'interno delle strutture scolastiche, in maggio, la compagnia rappresenterà un nuovo allestimento di Il baule delle storie. In questi ultimi anni, la produzione editoriale per l'infanzia è cresciuta notevolmente, in quantità ed in qualità. In ogni libreria che abbia una sezione dedicata ai ragazzi, collane di titoli stimolanti con illustrazioni d'artista abbondano negli scaffali. In questo ricco panorama editoriale è possibile ora praticare una rilettura dei percorsi fantastici della fiaba, luoghi che aiutano il bambino a crescere, nel confronto con le sue (e nostre) paure; un modo semplice e appassionante per riflettere sui tempi che stiamo vivendo. Lo strumento della lettura, per mezzo di particolari piste narrative, ci può così aiutare ad educare i ragazzi alla convivenza e alla tolleranza, a parlare con loro di amicizia, comprensione e solidarietà. Il libro illustrato allora, per mezzo della nostra messa in scena, prende vita e si fa spettacolo: ne escono personaggi, figure e oggetti, immagini in movimento e l'esperienza individuale della lettura, diviene in pubblico comunicazione collettiva, arricchita delle forme e dei contenuti del teatro.

 

Tra l'aprile e il maggio 2009 (in luogo e date da definire), Drammatico Vegetale proporrà poi visite guidate all'installazione interattiva Wunderkammer / La Camera delle meraviglie, una mostra/viaggio di avvicinamento tra i bambini della prima infanzia, a partire dai 18 mesi e il mondo dell'arte. Con questo ambizioso progetto, la compagnia ha partecipato all'International Theatre Festival Tallinn Teater Treff, che si è tenuto dal 2 all'8 giugno 2008 a Tallinn (Estonia) e a numerosi Festivals in Spagna e Francia.

 

Le prenotazioni, effettuabili dagli insegnanti al numero telefonico di Ravenna Teatro 0544/36239, saranno aperte per tutto l'arco della rassegna, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 13 (Sara Maioli)

 

Info: www.accademiaperduta.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

www.drammaticovegetale.com

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -