RAVENNA - Respirano monossido di carbonio, famiglia rischia la vita

RAVENNA - Respirano monossido di carbonio, famiglia rischia la vita

RAVENNA - Sono stati ricoverati al centro iperbarico d'urgenza per aver respirato un'alta concentrazione di monossido di carbonio sprigionato da un bracere lasciato acceso per alcune ore all'interno della loro abitazione di San Romualdo, frazione nel ravennate. E' quanto capitato ad un nucleo familiare di origine tunisina composto da due coniugi e dai due figli piccoli, che ha rischiato di andare incontro alla morte per una fatale distrazione.

Destino ha voluto che nella notte tra domenica e lunedì l'uomo si sia improvvisamente svegliato a causa di un malore dovuto alla monossido che stava inconsapevolmente respirando. Quindi ha svegliato la moglie ed i propri piccoli ed ha immediatamente avvertito il 118. I medici sono giunti immediatamente sul posto ed hanno provveduto a trasportare i pazienti al centro iperbarico per le cure del caso.

Ora i quattro si trovano ancora ricoverati all'ospedale, ma non in pericolo di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -