Ravenna: restauro Classense, approvato l'ultimo stralcio

Ravenna: restauro Classense, approvato l'ultimo stralcio

RAVENNA - Mentre si sta completando il primo lotto del secondo stralcio del restauro al complesso monumentale Classense e si sta dando avvio ai lavori relativi al secondo lotto del secondo stralcio, su proposta di Andrea Corsini la giunta ha approvato il progetto definitivo del terzo e ultimo stralcio, redatto, come i precedenti, da un'associazione temporanea d'impresa il cui capogruppo è l'architetto Giampiero Cuppini.

 

Quest'ultimo intervento, del valore di un milione 950mila euro, sarà finanziato per un milione e 50mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio e per il resto dallo Stato. Sommando questa spesa con quelle necessarie per la realizzazione dei primi due stralci la riqualificazione del complesso monumentale della biblioteca Classense ha richiesto un investimento complessivo di sette milioni e 750mila euro, coperti per il 43 per cento dal Comune.

 

I lavori del primo stralcio sono prevalentemente consistiti nel rifacimento o nella messa a norma degli impianti di riscaldamento, aerazione, idrico - sanitario e antincendio. Quelli del primo lotto del secondo stralcio hanno riguardato i locali al piano terra affacciati su due lati del Chiostro Minore (quelli su via Baccarini e sul lato nord) e alcune demolizioni al piano ammezzato necessarie per eseguire interventi di consolidamento statico. I lavori del secondo lotto del secondo stralcio interesseranno in gran parte l'ex sede del liceo artistico, che si sviluppa al piano ammezzato sia lungo via Baccarini sia lungo il Chiostro Minore, e la restante porzione del piano terra affacciata su via Baccarini, comprese le facciate.

 

Per quanto invece riguarda il terzo stralcio, questo prevede il completamento del restauro degli ambienti afferenti il Chiostro Minore, compresi gli interventi sulle facciate. In particolare si prevedono i restauri dell'ambiente di ingresso su via Baccarini e dei due lati del portico a sud e a ovest, degli ambienti del piano ammezzato non interessati dagli stralci precedenti, della facciata su via Baccarini, dei prospetti interni del Chiostro Minore e del vestibolo della Sala Dantesca, nonché la riorganizzazione del giardino del Chiostro Minore. Inoltre nella Sala Dantesca saranno realizzati interventi di restauro degli stalli lignei e della bussola lignea d'ingresso, nonché interventi relativi all'inserimento di un impianto di ventilazione e climatizzazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'ottica di razionalizzazione degli spazi e di potenziamento della capacità ricettiva del complesso questi interventi andranno a completare gli stralci precedenti, consentendo un utilizzo organico dei corpi di fabbrica che si sviluppano attorno al Chiostro Minore. Si completerà la ricucitura, al piano terra, delle percorrenze interne al Chiostro; si restituiranno spazi come il giardino del Chiostro Minore, la Sala Dantesca e alcune stanze del piano ammezzato, compresa la grande sala del mosaico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -