Ravenna, rinnovato l'accordo con le banche a sostegno di famiglie e imprese

Ravenna, rinnovato l'accordo con le banche a sostegno di famiglie e imprese

Ravenna, rinnovato l'accordo con le banche a sostegno di famiglie e imprese

RAVENNA - Si è svolto presso la Camera di Commercio, il Tavolo di coordinamento provinciale per l'economia e l'occupazione. Affrontati due importanti e urgenti tematiche riguardanti il settore del credito: il rinnovo dell'accordo per gli interventi di sostegno ai redditi delle famiglie e alla competitività del sistema imprenditoriale, le nuove modalità per la concessione di contributi pubblici ai consorzi fidi e alle cooperativeerative di garanzia.

 

Il presidente della Provincia, Francesco Giangrandi, ha ricordato l'obiettivo centrale dell'accordo con gli istituti di credito: "Mettere in campo le energie e le risorse per contrastare gli effetti della crisi internazionale, assicurando alle imprese l'indispensabile liquidità per la gestione e gli investimenti e garantendo ai lavoratori in attesa della cassa integrazione e dell'indennità di mobilità, di ottenere le indispensabili anticipazioni finanziarie. L'accordo, sottoscritto il 25 gennaio 2010, da istituzioni, organizzazioni economiche e sociali, banche, cooperative di garanzia e Confidi ha rappresentato un risultato importante di coesione territoriale producendo risultati concreti.

Dal primo monitoraggio, effettuato il 30 giugno scorso, è emerso che a favore del credito alle imprese sono stati concessi 1.208 finanziamenti per un ammontare complessivo di 92 milioni 689mila euro. Inoltre, sono state effettuate 505 sospensioni temporanee di rate per mutui o leasing. Sul fronte del sostegno al reddito delle famiglie, i finanziamenti concessi sono stati 192, per un importo di 1 milione 228mila euro, mentre le sospensioni temporanee sulle rate dei mutui sono state 85. Ovviamente questi dati usciranno rafforzati dal monitoraggio che avevamo previsto e che è stato portato a termine il 31 dicembre."

 

Tenendo conto di questi elementi, Giangrandi ha proposto di rinnovare la sottoscrizione della proroga dell'accordo fino al 30 giugno 2011. Il Tavolo ha approvato la proposta all'unanimità: i presenti hanno sottoscritto il nuovo accordo che quindi è diventato immediatamente operativo.

 

Dal canto suo, il presidente della Camera di Commercio, Gianfranco Bessi, ha illustrato lo schema di regolamento per la concessione di contributi ai consorzi fidi e alle cooperative di garanzia finalizzati a favorire l'accesso al credito delle imprese: "I consorzi fidi e le cooperative di garanzia rappresentano da anni uno strumento fondamentale per la tenuta e l'innovazione diffusa del sistema delle imprese. I rilevanti contributi della Regione, del sistema delle Camere di Commercio e degli enti locali, ha consentito di erogare somme significative per gli investimenti e, soprattutto, per il sistema di garanzia, essenziale in una fase come questa. D'altronde, le nuove regole europee impongono un mutamento sostanziale delle modalità di erogazione dei contributi pubblici. Per questo motivo, la giunta della Camera di Commercio ha approvato uno schema di regolamento che prevede anche un bando di gara e una selezione pubblica, che dopo la discussione, sarà sottoposto al consiglio camerale."

 

Il tavolo ha espresso apprezzamento per la proposta e ha insistito sulla necessità di procedere celermente, per garantire anche quest'anno la piena operatività di consorzi fidi e cooperative di garanzia. Il Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, al termine dei lavori, ha dichiarato: "Apprezzo le decisioni prese, che contribuiscono a reagire in termini solidali alle difficoltà economiche e sociali e a rafforzare i primi segni di ripresa. Provincia e Comuni assicurano sin da ora alla Camera di Commercio e alle organizzazioni economiche e sociali che, nonostante le difficoltà di bilancio, faranno tutti la propria parte per sostenere il sistema del credito alle imprese e alle famiglie, assicurando i finanziamenti indispensabili ad avviare gradualmente una nuova fase di sviluppo."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -