RAVENNA - Sabato inaugura la mostra ''Tra Camaldoli e Classe''

RAVENNA - Sabato inaugura la mostra ''Tra Camaldoli e Classe''

RAVENNA - Livia Zaccagnini e Donatino Domini, rispettivamente presidente e direttore della Istituzione Biblioteca Classense, hanno presentato questa mattina, giovedì 19 aprile, la mostra “Tra Camaldoli e Classe. Dalle antiche carte monastiche all’opera pittorica di padre Paolo Tarcisio Generali” a cura di Ugo Fossa, Giovanni Gardini e Claudia Giuliani e organizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

La mostra, allestita nell’aula Magna della Biblioteca Classense, verrà inaugurata sabato 21 aprile alle 17. Nell’occasione interverranno monsignor Giuseppe Verucchi, arcivescovo di Ravenna e Cervia, Don Bernardino Cozzarini, priore generale congregazione di Camaldoli, Livia Zaccagnini e Donatino Domini.

“La mostra – ha spiegato Livia Zaccagnini – propone la continuazione di un percorso alla scoperta dei” tesori nascosti” della biblioteca Classense. Al prezioso materiale documentale camaldolese della nostra Biblioteca verrà abbinata un’importante esposizione delle opere pittoriche del padre Tarcisio Generali ; attraverso i suoi quadri si potranno cogliere gli aspetti quotidiani della vita dei monaci. Le opere in mostra rappresentano le varie fasi artistiche attraversate da padre Generali.

In occasione della mostra, durante le domeniche del mese di maggio, verranno effettuate delle aperture straordinarie del complesso Classense: sarà possibile usufruire di due visite guidate pomeridiane alla mostra e agli spazi dell’antica abbazia ravennate.

All’ interno della mostra sarà visibile anche un filmato girato dalla RAI che documenta come si svolgeva l’ attività ed il lavoro artistico di padre Tarcisio Generali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La mostra che ci accingiamo a inaugurare – ha aggiunto Donatino Domini – rappresenta un doveroso omaggio all’ordine camaldolese, senza il quale non sarebbe mai esistita l’abbazia che ospita oggi la Classense. All’ordine camaldolese si deve inoltre la preziosa opera di raccolta e conservazione del patrimonio che tuttora viene conservato nella biblioteca. Le visite guidate che abbiamo deciso di organizzare nelle domeniche di maggio rappresentano un momento di riappropriazione della memoria storica della città. Vogliamo fare in modo che il pubblico possa visitare tutti gli spazi della biblioteca. La mostra si terrà nell’aula Magna dell’Abbazia e presenterà pezzi importantissimi - come il Libro D’Ore ma anche disegni, incisioni e breviari - attraverso cui si ripercorrerà la storia dell’ordine camaldolese”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -