Ravenna, scaricavano rifiuti nel laghetto. In sei finiscono nei guai

Ravenna, scaricavano rifiuti nel laghetto. In sei finiscono nei guai

Ravenna, scaricavano rifiuti nel laghetto. In sei finiscono nei guai

RAVENNA - Avevano trasformato un laghetto artificiale a Porto Fuori in una discarica per rifiuti speciali. Sei persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria dal Corpo Forestale di Stato di Ravenna. Per valutare possibili conseguenze sull'ambiente naturale sono stati eseguiti prelievi di campioni sul materiale utilizzato per il riempimento in collaborazione con personale dell'Arpa di Ravenna. Tali sono stati prelevati anche nelle acque di profondità circostanti l'area.

 

>LE IMMAGINI DEI RILIEVI

 

I risultati delle analisi hanno da subito scongiurato la presenza di amianto nei rifiuti, mentre quelli sulle acque, essendo più complesse, hanno dato il loro esito solo nei giorni scorsi. Da questi ultimi risultati è emersa una potenziale contaminazione del sito ed in particolare risultano superati i valori tabellari per alcuni elementi (ferro, manganese ed arsenico) previsti dal Testo Unico Ambientale del 2006:     in particolare è risultata anomala la presenza di arsenico, risultato avere una concentrazione di ben oltre sei volte superiore al valore previsto quale soglia di inquinamento.

 

Anche per  ferro e manganese, le concentrazioni soglia di contaminazione nelle acque sotterranee risultano essere state superate abbondantemente, ma per questi due elementi sembra trattarsi di una situazione non eccessivamente preoccupante, in considerazione della tipologia delle acque di falda della zona, particolarmente ricche dei medesimi.

 

Del potenziale inquinamento del laghetto sono stati informati, per competenza, Comune e Provincia di Ravenna, i quali hanno per legge il compito di avviare un procedimento che comporterà - una volta quantificate con precisione estensione ed entità della presenza degli inquinanti - un intervento atto ad eliminare le fonti di inquinamento al fine di garantire il ripristino di un elevato e definitivo livello di sicurezza per le persone e per l'ambiente.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gi uomini del Corpo Forestale dello Stato hanno contestato ai sei responsabili il mancato rispetto delle prescrizioni per l'esecuzione dell'attività, previste dall'autorizzazione rilasciata dalla Provincia di Ravenna e l'assenza di autorizzazioni in corso di validità per quanto attiene la normativa urbanistico-edilizia ed il regolamento comunale.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -