RAVENNA - Scienze ambientali, domani conferenza sullo sviluppo dei coralli

RAVENNA - Scienze ambientali, domani conferenza sullo sviluppo dei coralli

RAVENNA - Domani giovedì 13 dicembre, alle 12, nell’aula 4 dell’Itas Perdisa in via dell’Agricoltura 5, il professor Yehuda Benayahu terrà un seminario dal titolo Development of corals: crucial adaptations for survival (Sviluppo dei coralli: adattamenti essenziali per la sopravvivenza).


Benayahu, professore di Zoologia della Facoltà di Scienze della Vita George S. Wise dell’Università di Tel Aviv e direttore della Potter School per le Scienze Ambientali di Tel Aviv, è in visita presso il Laboratorio di Ecologia Sperimentale del Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali (Cirsa) di Ravenna.


Da anni il professor Marco Abbiati del Cirsa e il suo gruppo di ricerca collaborano con l’Università di Tel Aviv su tematiche inerenti la gestione e la conservazione degli habitat costieri e la biologia degli organismi marini. La collaborazione è stata rafforzata nell’ambito del progetto di ricerca dedicato alle strutture marine artificiali dal titolo “Artificial Marine Structures (Ams): Multifunctional Tool for Research and Environmental Management in the Mediterranean and Red Sea” finanziato dal Ministero dell’Ambiente, nell’ambito del quale per tre anni i ricercatori di Ravenna e di Tel Aviv hanno svolto campagne di ricerca congiunte in Mediterraneo e nel Mar Rosso.


Il progetto ha affrontato un tema molto attuale poiché l’uso delle strutture artificiali, siano esse artificial reefs (scogliere artificiali) o coastal defence structures (strutture di difesa costiera), è molto diffuso lungo le coste di tutto il Mediterraneo. In anni recenti, inoltre, la sempre maggiore concentrazione di agglomerati urbani lungo le coste ha portato alla sostituzione di ambienti naturali con substrati artificiali di diversa natura. Tale trasformazione ha implicato gravi conseguenze per la diversità e la qualità dei popolamenti costieri, come messo in evidenza da numerose ricerche pubblicate in anni recenti. Questo è stato uno dei pochi studi che, in modo rigoroso, ha quantificato l’efficacia delle strutture marine artificiali rispetto alle finalità preposte ed analizzato gli eventuali impatti negativi legati alla loro costruzione.


I principali interessi di ricerca di Yehuda Benayahu includono l’ecologia delle coste rocciose, la biologia ed ecologia degli ottocoralli, la simbiosi, le strutture artificiali, la biologia della conservazione delle scogliere coralline. Nella sua carriera è stato a capo o membro di numerose spedizioni scientifiche nei mari del mondo, fra cui il Mar Rosso, Kenya, Tanzania, Guam, l’Arcipelago di Ryukyu (Giappone), Taiwan, Fiji, Palau, Singapore, Thailandia, Hong Kong, Corea. I suoi studi sugli ottocoralli hanno riguardato i settori della: tassonomia, biodiversità, zoogeografia, storie di vita, riproduzione sessuale e propagazione clonale, la gestione e la conservazione.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -