RAVENNA - Scienze Ambientali, secondo mandato per il presidente Emilio Tagliavini

RAVENNA - Scienze Ambientali, secondo mandato per il presidente Emilio Tagliavini

RAVENNA - Secondo mandato dal primo novembre per Emilio Tagliavini alla presidenza del corso di laurea in Scienze ambientali e di laurea specialistica in Scienze per l’ambiente e il territorio.

Il rinnovo, a seguito dell’elezione avvenuta ai primi di luglio, è per altri tre anni e arriva al termine di una stagione travagliata che ha visto dapprima un consistente calo delle iscrizioni poi una ripresa, prima timida e da quest’anno più decisa, la riorganizzazione dell’offerta didattica sia della laurea triennale che, soprattutto, della laurea specialistica che ha comportato l’accorpamento di due lauree in una.


«Certo sono contento e credo che il merito della ripresa sia anche dei miei colleghi e un po’ mio - commenta Tagliavini - ma questi andamenti dipendono soprattutto dal quadro sociale.»

Il rinnovato interesse sociale e politico per i temi ambientali, anche sull’onda dell’allarme per i cambiamenti climatici, è probabilmente alla base del rinnovato successo di un’iniziativa accademica partita in modo pionieristico 18 anni fa a Ravenna e cresciuta molto nel corso degli anni come proposta culturale e formativa.


«Si apre ora una nuova opportunità per il sistema universitario italiano – riprende il presidente – con l’avvio della riorganizzazione completa degli ordinamenti degli studi su due livelli (il cosiddetto 3 + 2) che vede la disaggregazione della laurea di secondo livello da quella triennale e un rinnovato sforzo di qualificazione dell’offerta formativa accademica nell’ottica della serietà e della qualità scientifica. Noi docenti siamo tutti impegnati al massimo nella ristrutturazione dell’offerta formativa delle Scienze ambientali a Ravenna, che riproporrà la laurea triennale, migliorata nella struttura e nella sostanza, e una nuova laurea magistrale di secondo livello in Scienze per l’Ambiente con tre indirizzi in Ambiente marino, Gestione ambientale, ed Effetti e controllo dell’inquinamento, che danno voce alle vocazioni di ricerca che sono state espresse dai ricercatori ravennati dell’Alma Mater Studiorum con crescente vigore negli ultimi anni.»


L’avvio del secondo mandato di Tagliavini coincide con un periodo piuttosto concitato e difficile per i professori di Scienze ambientali, e per lo stesso presidente, a causa dell’incertezza normativa che ha caratterizzato anche questa volta l’avvio della riforma degli studi universitari, come già accaduto nel 2000-2001.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -