Ravenna: scuola, la preoccupazione di Pagani (Pd)

Ravenna: scuola, la preoccupazione di Pagani (Pd)

RAVENNA - Mercoledì 20 maggio, mossi da forte preoccupazione visto che a tutt'oggi il Ministro on. Mariastella Gelmini, diversi amministratori ravennati ed emiliano romagnoli andranno a Roma, ad incontrare il Ministro. Al momento il Governo non ha assegnato le risorse di insegnanti per dare risposta alla domanda fatta dalle famiglie nei mesi scorsi sia per la scuola dell'infanzia che per le ulteriori classi a tempo. Dal Ministero c'è stata una ostinata conferma dei tagli previsti in finanziaria, che avrebbe effetti concreti e drammatici anche in provincia di Ravenna.

 

"L'incontro tra gli amministratori emiliano romagnoli, tra i quali molti ravennati e il Ministro è importante, è un chiaro segnale che va nella gisuta direzione - afferma il segretario provinciale del Pd Alberto Pagani - Da decenni le comunità della nostra regione e della nostra provincia hanno avuto un ruolo determinante nella creazione di un sistema scolastico vivace, maturo, serio e d'avanguardia. Ora la Gelmini rischia di compromettere questo lungo cammino. Il taglio di risorse, l'impossibilità di costruire adeguate classi a tempo pieno, la politica selvaggia verso i precari che in questi anni hanno lavorato con passione e competenza, queste scelte rischiano di mettere in ginocchio modelli consolidati e virtuosi. Non si può affrontare il tema scuola come una qualsiasi variabile di bilancio, è in gioco il futuro dei nostri figli, la qualità del nostro sistema civile. Non possiamo stare a guardare, i nostri amministratori faranno sentire la loro voce, a partire da domani utilizzeranno tutti gli strumenti in loro possesso per opporsi a questi tagli che peggiorano in modo radicale la qualità della nostra scuola. Mercoledì alcuni amministratori del PD saranno a Roma ad affermare queste ragioni e allo stesso tempo, mercoledì 20 maggio alle 15, noi incontreremo, a Ravenna, una delegazione dei precari della scuola. "

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -