Ravenna, scuole dell'infanzia. Allarme della Cgil: "Fuori 500 bambini"

Ravenna, scuole dell'infanzia. Allarme della Cgil: "Fuori 500 bambini"

Ravenna, scuole dell'infanzia. Allarme della Cgil: "Fuori 500 bambini"

"La situazione nella scuola dell'infanzia della nostra provincia è gravissima. I dati in nostro possesso confermano la totale insufficienza e l'inadeguatezza delle risorse che il Governo mette in campo per rispondere ai bisogni sociali delle famiglie di iscrivere i propri figli alla scuola dell'infanzia statale. Stiamo parlando dei cittadini più piccoli, più indifesi, meno tutelati dal sistema, che la scuola pubblica statale non accoglie". Lo ha detto Monica Ottaviani, segretaria generale della FLC CGIL di Ravenna.


"Siamo di fronte all'ennesimo concreto atto di impoverimento del sistema pubblico statale. E tutti devono sapere che il massimo responsabile di quanto sta avvenendo è il Ministro Gelmini che toglie risorse, destruttura il sistema pubblico e, contemporaneamente, potenzia le scuole private.
Non solo! Aumentano gli alunni per sezione, anche in presenza di alunni diversamente abili, sempre più considerati, nonostante le recenti sentenze, gli ultimi degli ultimi".


"Sono molte le sezioni che ospitano 29 bambini: ciò che dovrebbe essere una eccezione diventa invece la regola.  E' inaccettabile! Per i bambini e per chi deve occuparsi del loro benessere. In quelle scuole dove ciò avviene, noi chiediamo che siano applicate le norme di sicurezza. Chiediamo altresì - ribadisce Monica Ottaviani - il rispetto dei parametri minimi di funzionalità didattica, ossia il rispetto degli spazi vitali che ogni istituzione deve garantire all'interno dei locali scolastici".


"La FLC CGIL vigilerà - dice ancora Ottaviani - anche attraverso opportune segnalazioni agli organi competenti, affinché siano rispettate le norme di Legge. Per il prossimo anno scolastico 2010/11 sono 166 le sezioni a tempo intero (funzionanti mattino e pomeriggio) che vengono autorizzate e 11 sono le sezioni part-time (funzionanti solo mattina), a fronte di una necessità di 185 sezioni ad orario intero. 4.712 sono i bambini iscritti alla scuola dell'infanzia statale: di questi solo 4.254 troveranno posto! Gli altri saranno parcheggiati in lista d'attesa".


"Ciò significa che, ancora una volta, dovranno essere gli Enti Locali a farsi carico della "risposta" ai bisogni delle famiglie, nonostante le gravi difficoltà che già devono affrontare. Le sezioni non concesse sono: DD 2° Ravenna - 3 sezioni, IC Marina di Ravenna - 1 sezione, DD 2° Cervia     - 1 sezione DD 3° Cervia - 1 sezione, IC S. Rocco Faenza - 1 sezione, IC Bagnacavallo - 1 sezione"

"Chiediamo subito l'attivazione, non più rinviabile, di un tavolo interistituzionale per affrontare una emergenza, quella della scuola, che non può più essere relegata ai soli addetti ai lavori"

 

"Nel calcolo dei 500 bambini esclusi dalla scuola dell'infanzia statale - precisa una nota della CGIL - sono compresi anche i bambini frequentanti le sezioni ad orario ridotto (solo mattina) nonostante le famiglie abbiamo richiesto il tempo intero"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -