Ravenna: secchielli alcolici, critiche dal Pd al "proibizionismo" del sindaco

Ravenna: secchielli alcolici, critiche dal Pd al "proibizionismo" del sindaco

Ravenna: secchielli alcolici, critiche dal Pd al "proibizionismo" del sindaco

RAVENNA - Non piace a tutti, anche all'interno del Pd, la svolta "proibizionista" del sindaco Fabrizio Matteucci, contro i secchielli pieni di alcol. Certamente non all'opposizione, che ora teme l'effetto-emulazione di uno sversamento 'non consentito', ma l'agenzia Dire riporta anche l'opinione di Vincenzo Mignola, consigliere comunale del Pd: "Non ho nessuna intenzione di chiudermi con paraventi in giardino", attacca.

 

"Non voglio tanto meno additare tutti quelli che condividono il loro modo di divertirsi", purche' ovviamente lo facciano "senza eccessi", rileva Mignola, recentemente rientrato nei ranghi Pd dopo aver lasciato Sinistra democratica. I "secchielli" in se' non sono sinonimo di sballo, e' il ragionamento: sono diventati "il luogo condiviso del divertimento" giovanile, come il vino e la birra che il consigliere beve in compagnia nel suo stabilimento balneare. O come le ben piu' care bottiglie che i "politici" si dividono ai "capanni", dove si esagera nel bere senza che il primo cittadino senta il bisogno di farsi fotografare mentre le svuota nel fiume".

 

Forse, conclude Mignola, sfidare la destra su questo campo "proibizionista" fa piu' male che bene, "fermo restando che lei, come chiunque, puo' spendere e decidere di pubblicizzare cio' che fa, anche se a lei in quanto sindaco viene concesso piu' spazio,  come meglio vuole".

 

La guerra del sindaco Fabrizio Matteucci ai "secchielli" di plastica pieni d'alcol, in voga nei bagni del litorale ravennate, per il sindaco sta dando i primi frutti. Dopo essersi fatto fotografare mentre ne svuotava uno in un tombino di viale delle Nazioni a Marina di Ravenna, e dopo aver chiesto la collaborazione dell'Ausl per verificarne le condizioni igieniche, il primo cittadino "prende atto" del passo indietro del bagno Toto e del ristorante la Caveja.

 

 

"Il mio gesto dimostrativo in meno di una settimana ha convinto due gestori", si compiace, e rinnova l'appello a quelli che insistono in questa "furbesca pratica" a lasciarla perdere "spontaneamente".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -