Ravenna, sesso con l'ex. Per il giudice ci fu violenza: nordafricano condannato

Ravenna, sesso con l'ex. Per il giudice ci fu violenza: nordafricano condannato

Ravenna, sesso con l'ex. Per il giudice ci fu violenza: nordafricano condannato

RAVENNA - Doveva rispondere dell'accusa di violenza sessuale ai danni dell'ex fidanzata, un'ucraina di 35 anni. Un nordafricano di 25 anni, attualmente in patria, è stato condannato a due anni e quattro mesi di reclusione con rito abbreviato. L'udienza si è tenuta giovedì davanti al giudice del tribunale di Ravenna, Corrado Schiaretti (pm Stefano Stargiotti). I fatti risalgono al gennaio del 2009. La loro storia d'amore si è conclusa nel dicembre del 2008.

 

Il giovane, dopo un breve soggiorno in Marocco, è rientrato a Faenza dove da lì a poco avrebbe cominciato a lavorare. Il 12 gennaio si sono incontrati alla stazione ferroviaria, per poi raggiungere l'abitazione del 25enne. Contrastanti le versioni fornite dalla coppia. L'uomo, difeso dall'avvocato Simone Balzani, ha sempre sostenuto di aver chiacchierato con la donna, di aver bevuto birra e di aver deciso con l'ex di far sesso. Dopodichè ha spiegato che la 35enne è scoppiata in lacrime.

 

Sempre il nordafricano ha spiegato che la donna, dopo averlo accusato di averla incontrarla solo per far sesso, ha chiamato un amico italiano che a sua volta ha allertato i Carabinieri. L'ucraina, tutelata dall'avvocato Luca Orsini, ha fornito un'altra versione dei fatti, sostenendo che l'ex aveva cercata insistentemente dopo la fine della relazione e che quella sera, dopo aver deciso di incontrarlo per troncare una volta per tutte il rapporto, c'è stato un rapporto sessuale contro la sua volontà.

 

Il 25enne venne arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Faenza e trattenuto in carcere fino alla prima udienza del processo, al termine della quale l'avvocato era riuscito a riottenerne la libertà.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -