Ravenna: Settembre Dantesco, torna il romanziere Alberto Manguel

Ravenna: Settembre Dantesco, torna il romanziere Alberto Manguel

RAVENNA - A conclusione del Settembre Dantesco 2009, il ritorno a Ravenna del romanziere di fama internazionale Alberto Manguel che terrà una lectio magistralis su Dante e il cane.

 

Nel linguaggio della Commedia, il cane è sempre un simbolo negativo, ad eccezione del levriero che (secondo Virgilio) verrà a sconfiggere la lupa.

 

Perchè Dante si limita ad usare la parola "cane", solamente per insultare i peccatori e i demoni? Manguel cercherà di individuare dove, nella Commedia, si nasconda un'accezione positiva del termine "cane", il cane buono, fedele e di compagnia, cane non a caso presente fra le costellazioni antiche recuperate dalla cristianità.

 

 

ALBERTO MANGUEL

Nato e formatosi a Buenos Aires, di cittadinanza canadese, vive ora in un villaggio della Francia. Scrittore, saggista, traduttore e curatore di fama internazionale, Alberto Manguel è autore di molti libri vincitori di premi, tra cui il famoso Manuale dei luoghi fantastici e Una storia della lettura, la storia inconsueta degli infiniti modi in cui nei millenni gli uomini hanno letto testi di ogni genere. In Con Borges racconta come da sedicenne, lavorando in una celebre libreria di Buenos Aires, abbia incontrato Jorge Luis Borges e sia diventato il suo lettore privato. Con Diario di un lettore ha vinto il Premio Grinzane Cavour 2007 per la sezione saggistica d'autore, mentre con La Biblioteca di notte, ha vinto il Prix Médicis.

 

 

 

Ingresso gratuito

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -