Ravenna, settimana dedicata all'allattamento materno

Ravenna, settimana dedicata all'allattamento materno

RAVENNA - Fino a giovedì si svolge la Settimana per l'allattamento materno, per ricordare, in una data ormai simbolica, l'importanza che l'allattamento al seno ha per la salute del neonato/a, della mamma e come elemento che favorisce una buona relazione tra madre e bambino/a.

L'allattamento al seno non offre solo latte "biologico doc", ma potenzia l'esperienza di maternità.

In occasione della Settimana dell'allattamento 2010, si conferma l'impegno dell'assessorato e dell'Ausl a sensibilizzare l'intera popolazione al tema dell'allattamento.

 

A tal proposito l'Ausl, con la collaborazione delle farmacie private e comunali e dei pediatri di comunità e di famiglia, sta predisponendo il corso di formazione per aumentare le competenze e conoscenze dei farmacisti sul tema allattamento, che partirà a gennaio 2011.

Sottolinea Giovanna Piaia, assessore alle Pari opportunità: "L'allattamento al seno, pur implicando un rapporto quasi esclusivo con la madre, chiede un ruolo attivo e cooperativo anche dei padri, nell'aiuto domestico e nella vicinanza emotiva".

 

"Siamo consapevoli - aggiunge Simonetta Ferretti, primario dell'unità operativa consultori familiari - che ciò che un'azienda sanitaria può fare in proposito è tanto, ma non tutto. Ci piace pensare che alla promozione di questa pratica concorrano anche altri soggetti che non gravitano nell'area dell'azienda sanitaria ma che per diverse ragioni, anche di carattere commerciale, possono concorrere al processo di informazione e sostegno alla donna e alla sua famiglia.

La farmacia rappresenta per il cittadino un importante punto di riferimento nel suo percorso di malattia e di salute ed il farmacista un valido consigliere; nello svolgimento della sua attività quotidiana può realmente contribuire a diffondere la cultura dell'allattamento al seno, collaborando alla creazione di una vera sinergia fra i diversi attori che prendono parte, a diverso titolo, al percorso della donna e della coppia che vive un evento così importante come l'arrivo di un bambino. La loro formazione, la competenza riconosciuta loro dalla comunità, l'attenzione che mostrano verso il cliente, rappresentano i giusti ingredienti per accompagnarci in questo viaggio".

 "I farmacisti - conclude l'assessore Piaia - diverranno partner ideali per giocare questa scommessa insieme a noi. Un pensiero di serio intervento va dedicato alle aziende, alla capacità di organizzare in forma flessibile e accogliente il rientro al lavoro della lavoratrice madre.

E' ancora largamente presente un pregiudizio sulla maternità come costo per le aziende.

Trasformare questo costo puramente organizzativo (la maternità è a carico dell'Inps) in una risorsa è possibile, perché la maternità rigenera l'inventiva e l'impegno delle donne, se non vengono mortificate da modelli organizzativi e relazionali che a volte rasentano il punitivo".

L'assessorato alle Pari opportunità già lo scorso anno ha promosso, in collaborazione con gli operatori dei consultori familiari della Ausl, la conferenza "Latte di mamma, Patrimonio dell'umanità". Inoltre ha realizzato in questi anni ed esportato in altre città il progetto "La stanza delle coccole".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -