RAVENNA - Sfida a pallavolo tra bibliotecari della Romagna

RAVENNA - Sfida a pallavolo tra bibliotecari della Romagna

RAVENNA - L’obiettivo è quello di raccogliere non soldi ma attenzione e sensibilità verso il progetto nazionale di promozione della lettura ad alta voce ai bambini piccoli e piccolissimi, nato da un’alleanza tra l’Associazione Italiana Biblioteche e l’Associazione Culturale Pediatri.


Perché queste due categorie professionali? E’ presto detto: il bibliotecario conosce l’editoria per l’infanzia, sa consigliare e offrire i libri più adatti ad ogni fascia d’età, si impegna a rendere accogliente la biblioteca anche per i piccoli, attrezzandola magari anche con il fasciatoio - come succede nella biblioteca di Conselice -. Il pediatra di famiglia segue ogni bambino fin dalla nascita, l’autorevolezza dei suoi consigli non è messa in discussione ed è importante che si occupi della crescita non solo in termini di controllo di peso e statura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La partita di pallavolo – commenta l’assessore alla cultura e sport della Provincia Massimo Ricci Maccarini - è una delle iniziative di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, che si affianca alle animazioni realizzate periodicamente nelle biblioteche, alla newsletter inviata a quanti inviano una mail di iscrizione al sito natiperleggere@racine.ra.it e, soprattutto, alla sistematica consegna da parte del pediatra di un kit con indicazioni bibliografiche ai genitori dei bimbi nel momento del bilancio di salute dell’undicesimo mese”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -