Ravenna, sì alla modifica del Piano urbanistico sulle Bassette

Ravenna, sì alla modifica del Piano urbanistico sulle Bassette

RAVENNA - Nella seduta di giovedì pomeriggio il Consiglio comunale ha approvato, favorevole la maggioranza, astenuta l'opposizione, la variante del Pue Bassette ovest, che introduce alcune modifiche in merito alla dimensione dei lotti vendibili da Stepra. "E' stata la società Stepra, di cui il Comune è socio per 1,6 per cento - ha spiegato l'assessore all'urbanistica Gabrio Maraldi - a richiedere questa variante con la finalità di adeguare l'offerta di terreni alle esigenze di mercato. Il provvedimento è stato discusso dalla commissione consiliare assetto del territorio senza particolari rilievi".

 

Al dibattito sono intervenuti, Federico Fronzoni di Lista per Ravenna: "Capisco l'adeguamento alle richieste del mercato ma ritengo sia utile guardare con maggiore fiduca al futuro, prefigurando l'espansione delle aziende, non il loro ridimensionamento". Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna, ha proposto di fare il punto sull'attività della società in una seduta del Consiglio comunale. Sergio Covato di Fli ha motivato il voto di astensione esprimendo dubbi sulla reale fattibilità della programmazione di Stepra e sulla sua capacità di essere un polo di attrazione di investimenti. "Una capacità - ha detto - che finora non è riuscita a dimostrare".

 

Nella replica sono interventi l'assessore Maraldi per rispondere a Fronzoni affermando che "La variante è una operazione giusta perché consente di rispondere più efficacemente alle diversificate esigenze di espansione di aziende grandi e piccole" e l'assessore all'industria e artigianato Matteo Casadio che ha evidenziato l'utile gestionale di Stepra che anche quest'anno registra un utile netto. La variante è stata approvata con 23 voti favorevoli di Ulivo Pd, Pri, Sel, Misto, Pdci e l'astensione di Fli, Lista per Ravenna, Pdl.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -