Ravenna: si infortunò giocando a calcetto, vigile chiede danni al Comune

Ravenna: si infortunò giocando a calcetto, vigile chiede danni al Comune

Ravenna: si infortunò giocando a calcetto, vigile chiede danni al Comune

RAVENNA - Si procurò una lacerazione ad un legamento durante un torneo nazionale di calcetto tra le varie Polizie Municipali d'Italia che si stava disputando a Riccione. Un vigile urbano ha citato in giudizio il Comune di Ravenna davanti al giudice del lavoro perché il match era considerato attività in orario d'ufficio e che quindi necessitava di un indennizzo. La vicenda risale ad alcuni anni fa quando a capo del Comando di piazza Mameli c'era ancora Bartolomeo Schioppa.

 

Il vigile aveva chiesto un risarcimento all'Istituto nazionale per l'Assicurazione con gli infortuni, ma la risposta è stata negativa perché l'attività sportiva non rientra tra le attività collegate al lavoro. Quindi si è rivolto al Comune, ma anche in questo caso si è visto respingere la richiesta d'indennizzo. Anche l'assicurazione stipulata per la copertura dei partecipanti al torneo si era di risarcire il danno perché l'infortunio non si era verificato durante un azione. La decisione spetta al giudice Roberto Riverso.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di art
    art

    Un solo commento: ma non si vergogna?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -