Ravenna: sicurezza, accordo tra i 18 sindaci della provincia

Ravenna: sicurezza, accordo tra i 18 sindaci della provincia

RAVENNA - Venerdì pomeriggio, in Municipio, i sindaci dei 18 Comuni della provincia di Ravenna, i parlamentari ravennati Gabriele Albonetti e Vidmer Mercatali, assieme ai consiglieri regionali Fiammenghi e Mazzotti, si sono riuniti per un incontro che ha avuto come tema la sicurezza in provincia. L'incontro è stato aperto dal Sindaco di Ravenna Matteucci.

 

"La sicurezza - ha detto Matteucci - è un diritto primario dei cittadini.  La nostra è una provincia con un buon livello di sicurezza, ma non sottovalutiamo il problema della criminalità di strada e predatoria, che è diffuso e va preso molto seriamente. È un problema comune a tutte le realtà urbane, non solo a quelle grandi, ma anche alle città di medie dimensioni e ai piccoli centri. E la riunione di oggi lo ha confermato. I 18 sindaci della provincia hanno deciso quindi di stringere un accordo, centrato su iniziative di prevenzione e di mediazione di conflitti, associati a un deciso controllo del territorio e alla necessaria repressione. L'accordo riguarda anche i temi della sicurezza stradale, quella sul lavoro e la sicurezza ambientale. Naturalmente i comuni opereranno in stretto coordinamento con gli organi decentrati dello Stato, a partire dalla Prefettura a cui la legge affida giustamente il compito di mantenere l'ordine pubblico. L'accordo avrà come riferimento primario il protocollo firmato il 3 aprile 2007 tra il Ministero degli Interni e l'Anci. L'altro riferimento fondamentale è l'articolo 1 della Legge Finanziaria 2007".

 

Per quello che riguarda l'attività dei sindaci e dei Comuni, si è concordato di studiare azioni volte alla formazione del personale e a un maggior coordinamento delle Polizie Municipali. Inoltre, si è concordato di studiare assieme il potenziamento della videosorveglianza e progetti di riqualificazione urbana.

 

"Attraverso iniziative comuni, saremo in grado - dice Matteucci - di chiedere le risorse necessarie alla Regione e allo Stato.  Infine, abbiamo deciso di realizzare uffici di prima assistenza per le vittime della criminalità predatoria. Queste sono le proposte, per quanto riguarda i comuni della provincia.  Per quanto riguarda l'ordine pubblico, e in particolare il coordinamento delle azioni con gli organi decentrati nel pieno rispetto dei rispettivi ruoli, abbiamo deciso di studiare le nuove competenze in materia di sicurezza urbana che il decreto Maroni approvato dal Parlamento offre ai sindaci".

 

Matteucci annuncia infine per venerdì 26 settembre un nuovo incontro dei 18 sindaci e dei rappresentanti territoriali.

 

"Prima di quel momento - conclude il Sindaco di Ravenna - illustrerò al Prefetto le proposte oggi messe in campo, per realizzare sulla base dell'articolo 1 della Finanziaria 2007 un patto fra Prefettura e Comune di Ravenna, che sarà capofila dei 18 comuni della provincia".

Nel corso dell'incontro hanno preso la parola il consigliere regionale Mazzotti, e i sindaci Casadio (Faenza), Cortesi (Lugo) e Zoffoli (Cervia).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindaci di Ravenna, Lugo e Faenza hanno il compito di predisporre la proposta conclusiva in vista della riunione del 26 settembre.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -