Ravenna: sonnifero nella Coca Cola per rapinare 'amico', condannata forlivese

Ravenna: sonnifero nella Coca Cola per rapinare 'amico', condannata forlivese

RAVENNA - Aveva addormentato con una lattina di Coca Cola al sonnifero un operaio senegalese di 35 anni con l'obiettivo di portargli via la somma di mille euro da poco ritirati in banca per saldare un debito con un agenzia immobiliare. La protagonista dell'episodio, una 47enne forlivese imputata con l'accusa di rapina aggravata, è stata condannata dal gup di Ravenna Corrado Schiaretti a tre anni di reclusione in carcere. La vittima ha ottenuto un risarcimento di 3mila euro.

 

L'uomo e la donna si conobbero alcuni giorni prima del Natale del 2003. A presentare la 44enne al 35enne furono alcuni amici in comune, di nazionalità senegalese. Successivamente si diedero appuntamento per un incontro a due nei pressi dell'abitazione di lui dopo che lei gli aveva proposto la vendita di un telefonino ad un prezzo di convenienza. Per l'accusa si sarebbe trattato solo di una scusa. Prima di salire in casa, lei gli propose di andare a comperare un bevanda. Presero due lattine di Coca Cola.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante il tragitto di rientro a casa, la 44enne riuscì a mettere del sonnifero nella lattina del senegalese. Quando giunsero nell'abitazione, il 35enne crollò in un sonno profondo. La forlivese quindi ne approfittò per intascarsi la somma di 1000 euro che l'"amico" aveva prelevato per saldare un debito con un agenzia immobiliare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -