Ravenna, "sono carabiniere e le devo controllare i soldi". Sventata truffa ad un'anziana

Ravenna, "sono carabiniere e le devo controllare i soldi". Sventata truffa ad un'anziana

Ravenna, "sono carabiniere e le devo controllare i soldi". Sventata truffa ad un'anziana

RAVENNA - "Salve, sono un carabiniere e devo controllare le sue banconote perché ce ne sono delle false in giro". Più o meno si presentato così l'individuo che nei giorni scorsi ha cercato di truffare un'anziana di 77 anni. A sventare il tentativo è stata la nipote della vittima, che ha chiesto all'individuo di qualificarsi. A quel punto il malvivente ha preso una banconota da 50 euro e si è dileguato facendo perdere le proprie tracce. Sull'episodio indaga la Polizia.

 

L'anziana ha riferito ai poliziotti che l'uomo, all'incirca tra i 40 e 45 anni, si è qualificato come carabiniere, mostrando una sorta di tessera. Ha spiegato che doveva controllare i soldi contanti che la donna aveva in casa perché sospetti di falsità. La "nonnina" si è fidata ed ha consegnato una mazzetta di banconote. Fortunatamente di lì a poco è arrivata una nipote dell'anziana, che, insospettita per il cancello aperto, temendo che le fosse successo qualcosa, è entrata in casa.

 

La giovane ha chiesto chiarimenti al "militare" che ha cominciato a mostrare segni di nervosismo, sostenendo di essere un carabiniere. A quel punto gli ha intimato di lasciare immediatamente i soldi e di esibire la tessera di riconoscimento. Messo alle strette, il finto carabiniere ha abbandonato la mazzetta di banconote e in tutta fretta ha lasciato l'abitazione, allontanandosi velocemente. Con se è riuscito a portarsi via solo 50 euro.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono in corso indagini per risalire all'autore della truffa. La Polizia raccomanda ai cittadini di prestare la massima attenzione alle richieste di verifica di banconote false e ad altre anomale richieste avanzate presso i propri domicili da persone sconosciute, allertando immediatamente in tale casi le centrali operative di Polizia e Carabinieri per le opportune verifiche.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -