Ravenna: sosta vietata di bici e motorini, fioccano le multe

Ravenna: sosta vietata di bici e motorini, fioccano le multe

RAVENNA - Nel pomeriggio di ieri, una pattuglia della Polizia municipale - vigilanza di quartiere e due ufficiali dello stesso nucleo - sono intervenuti in un tratto di via di Roma, dove vengono sovente segnalati biciclette, ciclomotori e motocicli in sosta sul marciapiede che limitano il passaggio dei pedoni.

 

La Polizia municipale, nei mesi antecedenti l'intervento, aveva provveduto ad incrementare la presenza di rastrelliere, oltre a quelle già installate, sia in piazzale Rossi che in via Ghiselli. Questo per rispondere alle esigenze dei cittadini, dopo un'attenta valutazione della conformazione del luogo, degli insediamenti sia commerciali che scolastici presenti nonché dell'apertura di un nuovo esercizio di scommesse.

 

Sono state intraprese diverse iniziative, con l'obiettivo di informare la cittadinanza, quali la distribuzione di avvisi scritti, sia in prossimità del plesso scolastico che degli esercizi commerciali sopra citati, l'affissione, sui velocipedi in sosta abusiva, di cartellini indicanti la violazione commessa e le conseguenze della stessa (rimozione del mezzo).

 

Diversi sono stati, in quest'ultimo periodo, gli interventi e le sanzioni a ciclomotori e motocicli in sosta abusiva, culminati, nel pomeriggio di ieri, con la rimozione dei veicoli in sosta sul marciapiede.

 

Nel corso della suddetta operazione si è provveduto a sanzionare un ciclomotore e a contestare la violazione, per una somma pari a 78 euro, a due ciclisti, presenti all'interno della sala scommesse; sono state inoltre rimosse e depositate al Comando due biciclette incustodite. I legittimi proprietari, prima della riconsegna, saranno sanzionati con 78 euro ai sensi e per gli effetti dell'articolo 158 del Codice della strada. Delle rimozioni sono stati informati, altresì, gli altri organi di Polizia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -