Ravenna, spaccio di cocaina in un'insospettabile officina. Due arresti

Ravenna, spaccio di cocaina in un'insospettabile officina. Due arresti

Ravenna, spaccio di cocaina in un'insospettabile officina. Due arresti

RAVENNA - Spaccio di cocaina in un'insospettabile officina di Fusignano. E' quanto hanno scoperto i militari della Seconda Compagnia della Guardia di Finanza di Ravenna, che mercoledì hanno arrestato una coppia di fusignanesi con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'operazione, scattata intorno all'ora di pranzo, ha portato al rinvenimento di un etto e mezzo di cocaina, posti sotto sequestro insieme a 7.500 euro in contanti e al bilancino di precisione.

 

>LE IMMAGINI DELLA DROGA SEQUESTRATA

 

I militari da tempo seguivano l'insospettabile meccanico, controllandone le mosse . L'azione e' stata fulminea quanto travagliata. L'individuo, infatti, alla guida della propria auto, appena dopo aver venduto alcune dosi di "neve" ed essere stato individuato dai militari, non ha esitato a forzare, speronare e mettere definitivamente fuori uso una delle autovetture "civetta" (una 'gloriosa' Golf, con all'attivo più di trecentomila chilometri ma soprattutto oltre 100 sequestri e 150 arresti) della Guardia di Finanza.

 

Lo spacciatore non aveva fatto pero' i conti con il dispositivo messo in atto dai finanzieri. Infatti, una seconda vettura e poi una terza sopraggiunta e immediatamente dopo, con a bordo altri militari, si sono poste all'inseguimento del fuggitivo. Il meccanico-spacciatore con a bordo la complice, fuggiti verso la campagna in una strada sterrata si e' immediatamente disfatto della sostanza stupefacente lanciandola fuori dalla vettura.

 

Intanto i due, abbandonata la vettura hanno tentato la fuga a piedi ma sono stati inseguiti, raggiunti e fermati. La ricerca immediata, grazie all'aiuto delle tre unità cinofile con i cani Mep, Megal, e Vabi ha permesso di recuperare un etto di cocaina. La successiva perquisizione dell'officina e dell'adiacente abitazione del meccanico, ha permesso di trovare e sequestrare ulteriore cocaina, pari ad altro mezzo etto circa, gia' pronta e confezionata per essere spacciata, sostanza da taglio, nonche il relativo occorrente per la pesatura ed il confezionamento.

 

I due sono pertanto stati tratti in arresto e condotti rispettivamente in carcere a Ravenna e Forli' a disposizione dell'autorità giudiziaria. òa cocaina, tra le droghe in auge, e' quella più preziosa e nel contempo quella piu' redditizia dal punto di vista economico. Al dettaglio un grammo di questa sostanza sfiora i cento euro. Il valore finale, pertanto, della cocaina sequestrata, una volta tagliata e confezionata potrebbe raggiungere diverse decine di migliaia di euro.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -