Ravenna, spaccio e degrado in via Monti. Benzoni (LpR): "Robe da terzo mondo"

Ravenna, spaccio e degrado in via Monti. Benzoni (LpR): "Robe da terzo mondo"

Ravenna, spaccio e degrado in via Monti. Benzoni (LpR): "Robe da terzo mondo"

RAVENNA - "Aspira a candidarsi come la capitale Europea della cultura, ma combatte quotidianamente con problemi da terzo mondo. Dal centro alle periferie, la lotta al degrado e all'incuria  a Ravenna hanno spesso il sapore di un "missione impossibile". Ci va giù pesante Gianluca Benzoni (Lista per Ravenna) che denuncia il degrado in via Manlio Monti, zona Bassette, dove uno spiazzo ad uso pubblico adibito a ‘vecchia pesa' viene utilizzato come zona per spaccio e degrado ambientale.

 

IL DEGRADO IN VIA MONTI: FOTOGALLERY

 

"Con rinnovato entusiasmo, ho appreso tempo fa, dai media, della nuova istituzione in Polizia Municipale di un ufficio antidegrado di indiscussa necessità tant'è che in breve tempo ha ricevuto più di 500 segnalazioni. (dati pubblicati sul sito del Comune di Ravenna).  E' una informazione molto suggestiva che evidenzia lo stato di degrado in cui versa la nostra città, dando l'immediata percezione della natura "esistenziale" del mal governo."

 

"Tante le richieste e segnalazioni - continua Benzoni - in via Manlio Monti (zona Bassette) : dove in una spiazzo ad uso pubblico adibito a "vecchia pesa", dove si trova anche un struttura muraria in stato di abbandono, da tempo si registrano, fenomeni presumibilmente di spaccio e degrado ambientale. Ecco allora, che quando si parla di abbandono di edifici, bisognerebbe individuare anche nomi e cognomi dei proprietari irresponsabili e vedere compiuti interventi antidegrado"

 

"A chi appartengono gli edifici e le infrastrutture in via Manlio Monti?  Oggi lo stabile risulta fatiscente in condizioni pericolanti con vetri rotti, rifiuti, escrementi umani, stracci, macerie, contenitori chimici ( non identificati), auto targate in stato di abbandono, roulotte targate con tanto di abiti all'interno,  ecc. Il cittadino ha delle aspettative da questa gestione dell'antidegrado che non si esaurisce nella esposizione di una criticità e basta; ora si attendono le risposte, i risultati, ad oggi non ancora percepiti come soddisfacenti, della gestione di questa nuova attività antidegrado e lotta ai rifiuti. Si attendono gli sviluppi di una attività che si auspica capace di individuare le priorità di intervento, mettendo a punto, nel rispetto delle risorse umane ed economiche disponibili, e in tempistiche condivisibili, obiettivi alla luce di tutti per evitare che possano verificarsi zone di degrado come quella in via Manlio Monti" chiude l'esponente di Lista per Ravenna.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -