Ravenna, Spadoni (LpR): "Ondata di microcriminalità"

Ravenna, Spadoni (LpR): "Ondata di microcriminalità"

Ravenna, Spadoni (LpR): "Ondata di microcriminalità"

RAVENNA - "Da qualche tempo è in corso un'ondata di microcriminalità sul territorio manifestata con ripetuti furti, scassi, atti vandalici, rapine, devastazioni e deturpazioni. Numerosi cittadini rendono evidente un comprensibile disagio per quanto sta accadendo, e, soprattutto, rivendicano una legittima aspettativa sul versante della sicurezza e della vivibilità urbana". E' l'allarme lanciato da Gianfranco Spadoni, consigliere comunale Lista per Ravenna.

 

"Oltre alle abitazioni il fenomeno sta raggiungendo livelli seri anche per molti commercianti assediati dalle cosiddette "spaccate" delle vetrate e degli infissi, asporto dei registratori di cassa, furti con la manomissione degli strumenti di gestione e atti vandalici in genere- denuncia Spadoni - Un fenomeno che non deve creare allarmismi, ma allo stesso tempo non può essere sottovalutato proprio per impedire che la microcriminalità possa prender piede sul nostro territorio".

 

"Per questo, servono azioni mirate di prevenzione e di repressione con una forte integrazione fra gli organi di polizia statali e quelli della municipale. Quest'ultima, tra l'altro, sgravata di alcune incombenze di ordine burocratico e amministrativo, può dedicarsi a funzioni di presidio del territorio - afferma il consigliere - E' evidente come il concetto di sicurezza collettiva debba prevedere anche particolari attenzioni, rivolte, ad esempio, al degrado degli edifici e di alcune zone abbandonate. In altri termini vanno migliorate le condizioni generali rendendo le strade e luoghi pubblici ben illuminati, installando sistemi di controllo e di deterrenza nei punti di maggiore criticità, favorendo insediamenti urbanistici animati e collegati con l'ambiente sociale, puntando su interventi tesi all'aggregazione e al contrasto delle povertà. A fronte di un'escalation generalizzata delle attività criminali nel Paese e a un trend di crescita di reati servono azioni forti di prevenzione e di presidio del territorio - conclude - non si può ignorare, infatti, che quando il senso di sicurezza fra i cittadini si abbassa, il senso di libertà, ovviamente, diviene più debole".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -