RAVENNA - Spiaggia naturista a Lido di Dante, Guerra (Verdi): ''Polemiche inutili''

RAVENNA - Spiaggia naturista a Lido di Dante, Guerra (Verdi): ''Polemiche inutili''

RAVENNA - Secondo la capogruppo dei Verdi alla Regione Emilia-Romagna Daniela Guerra le polemiche nate in questi giorni attorno alla istituzione dell’area per il turismo naturista a Lido di Dante si sarebbero potute facilmente evitare, se solo lo si fosse voluto.


“Sarebbe bastato che il Comune di Ravenna prima di definire la zona in cui sistemare i bagni – spiega Guerra - avesse consultato la Forestale e avrebbe avuto ben chiaro che la collocazione dentro la riserva non era una strada percorribile. I servizi igienici si potevano pensare infatti più a ridosso della spiaggia, in una zona a servizio dei turisti ma dove comunque non sussistono vincoli che ne impediscano la realizzazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ grazie all’azione e all’impegno dei Verdi in Regione – ricorda la capogruppo - che nel luglio dello scorso anno è stata approvata la legge 16 che promuove le condizioni indispensabili alla pratica del turismo naturista. Per noi il naturismo è un modo di vivere in armonia con la natura, con se stessi e con gli altri. E la spiaggia di Lido di Dante è un luogo storico per la sua pratica. Per queste ragioni auspichiamo che si studi al più presto una collocazione dei wc chimici che consenta di istituire l’area riservata ai naturisti senza per questo entrare in conflitto con i vincoli e le tutele ambientali cui è sottoposta la riserva naturale dello Stato”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -