Ravenna, Sportello Unico per le Attività Produttive: tutti i Comuni si sono accreditati

Ravenna, Sportello Unico per le Attività Produttive: tutti i Comuni si sono accreditati

RAVENNA - In attuazione di quanto previsto dall'articolo 38 - Impresa in un giorno della legge 133/2008 e degli impegni concordati nella Conferenza economica provinciale, tutti i Comuni coordinati dalla Provincia e dalla Regione, stanno lavorando per la realizzazione dei nuovi sportelli unici telematici a favore delle imprese. Lo Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap) è stato istituito per offrire all'imprenditore un unico interlocutore per tutto il complesso di atti amministrativi che riguardano la vita di un'azienda.

 

La recente normativa ha previsto un vero e proprio salto di qualità tecnologico e procedimentale per tale strumento al fine di assicurare la semplificazione, la massima celerità e l'unificazione di tutti procedimenti amministrativi che riguardano le imprese. Il nuovo Suap a regime dovrà assicurare all'imprenditore una risposta telematica unica e tempestiva che riunifichi procedimenti e pareri di tutti le amministrazioni pubbliche coinvolte nel procedimento.

 

In tale direzione, come previsto, entro il 28 gennaio tutti i Comuni hanno completato la procedura di accreditamento. Gli sportelli unici rispettano i requisiti tecnici minimi previsti dal Ministero per lo Sviluppo Economico per l'attestazione di conformità. Tale accreditamento è valido ai fini dell'iscrizione del SUAP nell'elenco nazionale che verrà pubblicato nel portale web: www.impresainungiorno.gov.it .

 

Questo rappresenta il primo passo verso il nuovo Suap telematico. I Comuni stanno sviluppando un

un percorso condiviso, utilizzando sistemi informatici unitari e innovativi, e programmando attività formative per il personale coinvolto, al fine di ottemperare alle successive scadenze di legge previste per marzo e ottobre.

 

"L'obiettivo - commenta il vicepresidente della Provincia Claudio Casadio - è quello di avviare a fine marzo un nuovo sistema che consenta alle imprese e ai loro professionisti di avanzare via telematica le domande di autorizzazione alla pubblica amministrazione e di seguire in modo trasparente ogni passaggio della procedura e alla pubblica amministrazione di accelerare tutti i procedimenti interni utilizzando strumenti telematici anziché i passaggi cartacei da ufficio a ufficio. E' questo un primo passo nella direzione di quella semplificazione, trasparenza e celerità dell'azione della pubblica amministrazione nei confronti delle imprese e dei cittadini sempre più richiesta per una modernizzazione dell'economia e dell'intero Paese. I primi passi compiuti in questi mesi e il clima di fattiva collaborazione costituiscono una base positiva per avviare a breve un serrato confronto con le associazioni di categoria e per realizzare davvero uno strumento utile e innovativo."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -