Ravenna, stipendi dei dirigenti pubblici. La media supera gli 80mila euro

Ravenna, stipendi dei dirigenti pubblici. La media supera gli 80mila euro

Ravenna, stipendi dei dirigenti pubblici. La media supera gli 80mila euro

Operazione trasparenza per gli enti pubblici ravennati. On line gli stipendi dei dirigenti di Comune e Provincia. In testa il direttore generale di Palazzo Merlato, Carlo Boattini, con un reddito lordo annuo, per il 2009, di 145.934 euro, seguito a ruota dal dg provinciale, Domenico Randi, con 132.974. La media degli stipendi è più alta a piazza Dei Caduti, calcolata in 92mila euro, mentre, per il Comune, si aggira intorno agli 84mila, con 4 dirigenti su 31 che superano i 100 mila euro lordi annui.

 

In Provincia a valicare questa soglia sono 3 sui 14 calcolati, anche se, attualmente, i dirigenti sono rimasti in 12, secondo quanto riporta il Resto del Carlino. Ai vertici più alti della classifica remunerativa si piazzano anche i segretari generali, del Comune, Paolo Neri, con 128.104 euro e quello della Provincia, Mario Capaldi, sostituito, a dicembre 2009, da Andrea Ravagnani, che ha percepito anno scorso 116.371 euro.

 

Gli altri dirigenti che hanno superato i 100 mila euro sono Stenio Naldi, a capo del comparto ambiente della Provincia, che porta a casa annualmente 112.865 euro e, in Comune, Walter Ricci (infrastrutture civili ed edilizia) con 106.868 euro e Alberto Mutti (progettazione urbanistica), 101.520 euro.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di TEX
    TEX

    Vergognoso. Come si può gestire e garantire il cittadino quando queste persone....percepiscono uno stipendio talmente inadeguato. La casta è da combattere sempre, di DX o SX che sia sempre casta è. Da noi sono sempre quelli che girano. Guardate quanto prendono ai cittadini per lavorare.... e male.Vergogna SX e DX.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -