RAVENNA – Studenti del liceo classico secondi alla selezione nazionale del parlamento europeo giovani

RAVENNA – Studenti del liceo classico secondi alla selezione nazionale del parlamento europeo giovani

Ravenna - Alcuni ragazzi del liceo classico “Dante Alighieri” di Ravenna si sono classificati secondi alla selezione italiana per il Parlamento Europeo dei Giovani (Peg) che si è tenuta nei giorni scorsi a Piacenza.


In tale occasione gli studenti hanno portato all’attenzione dei coetanei una risoluzione incentrata sui rapporti fra Europa e Russia affrontando, in particolare, le tematiche energetiche e sui diritti umani e civili simulando una seduta del Parlamento europeo. Le relazioni sono state presentate rigorosamente in lingua inglese o francese; ne è seguito un dibattito durante il quale le altre scuole hanno presentato contestazioni ed emendamenti attivando il “botta e risposta” tipico di un aula parlamentare.


Gli studenti premiati sono Jacopo Gardelli della classe 3DL, Francesca Briuoli, Isabella Cavalieri, Francesca Strocchi e Caterina Gemelli della classe 3EL, Federica Ceccoli ed Elena Sabattini della classe 4EL che, accompagnati dalla professoressa Mariagrazia Angelini parteciperanno al Forum che si svolgerà a Dachau nel mese di giugno dove i giovani di ciascun paese europeo si confronteranno lavorando in un clima di collaborazione e convivenza civile, nel rispetto delle differenze e delle caratteristiche di ogni nazione.


L’assessore Susanna Tassinari, complimentandosi con i giovani ravennati, ha affermato che la piena realizzazione del progetto europeo, che è fondamentale per il nostro futuro, impone la sensibilizzazione ed il pieno coinvolgimento delle giovani generazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Esperienze come queste – ha aggiunto - rafforzano e favoriscono, attraverso un vivace dialogo fra ragazzi, il processo di integrazione europea e la conoscenza reciproca per difendere così i valori fondamentali di democrazia, pace e il rispetto dei diritti, che sono alla base di una Europa unita.”


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -