Ravenna, studenti in piazza contro la riforma Gelmini

Ravenna, studenti in piazza contro la riforma Gelmini

Studenti in sciopero in piazza (Foto Argnani)

RAVENNA - Anche gli studenti ravennati sono scesi in piazza venerdì mattina per protestare contro la riforma Gelmini in scuole, università ed enti di ricerca. Flc-Cgil ha dato il via alle iniziative di protesta nei comparti della scuola con lo sciopero dei docenti nella prima ora di lezione, seguito da astensioni dal lavoro ad intermittenza ogni quindici giorni fino a dicembre. Una protesta contro i tagli, la crisi della formazione professionale e l'incertezza dell'avvio del nuovo anno scolastico.

 

>LE IMMAGINI DELLO SCIOPERO, fotoservizio di Massimo Argnani

 

Scioperano invece per l'intera giornata gli aderenti a Unicobas Scuola. In sciopero anche gli studenti, che hanno abbandonato i banchi delle aule per chiedere "investimenti nell'istruzione, provvedimenti per l'edilizia scolastica e il diritto allo studio, più diritti agli studenti invece di provvedimenti spot sulla disciplina e una 'finta' riforma che non fa altro che tagliare tutto il possibile", come si legge in un comunicato della Rete degli Studenti.


Commenti (1)

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    Questi sono gli insegnamenti dei "cattivi" maestri...comnciare a far sciopero sin da bambini, così li si abitua a lamentarsi per tutto e a far nulla di concreto, e ad aspettare che la "pappa" caschi dal cielo...il prossimo passo sarà mettersi nelle liste dei precari per poter diffondere l'insegnamento ricevuto, ma molto più probabilmente restare a carico dei genitori fino ai 40 anni...praticamente la storia di quasi tutti i dirigenti della sinistra di oggi....oltre che dei Finiani... No... Quelli vivono a "carico" nostro!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -