Ravenna, successo per la Notte degli Artisti

Ravenna, successo per la Notte degli Artisti

RAVENNA - La pioggia non ha fermato gli spettacoli della "Notte degli artisti - Ravenna has got talent", l'evento che ha animato le vie e le piazze del centro storico di Ravenna e alcuni dei più rinomati locali del cuore della città, nell'ambito della 14a edizione della Borsa del Turismo delle 100 Città d'Arte.

 

L'iniziativa, promossa da Confesercenti in collaborazione con il Comune di Ravenna, la rivista tascabile del divertimento Factotum e tredici locali del centro storico, ha ‘scaldato' il centro della città con performance musicali e artistiche. Nel pomeriggio in piazza del Popolo si è accesa l'improvvisa scarica di allegria con il Gruppo Archimede, che si è esibito in un musical sulle note di Grease, tra la sorpresa e la curiosità dei passanti. Da segnalare, tra gli oltre venti spettacoli, l'esibizione dei clown e animatori della compagnia ITalento, che hanno portato in scena tra le strade del centro l'anteprima del loro tour europeo.

 

Durante l'intero weekend sono state numerose le presenze in piazza del Popolo, con la zona espositiva che ha offerto lo spettacolo delle città d'arte d'Italia. Il pubblico alla ricerca di stimoli e informazioni per le proprie vacanze, o semplicemente incuriositi dalla varietà di regioni italiane presenti, ha potuto conoscere un nuovo approccio al turismo, incentrato sulle ‘emozioni' di luoghi autentici. Ravenna si è confermata per il terzo anno consecutivo la ‘piazza' ideale per la promozione turistica, una ‘finestra'aperta sull'Italia meno nota: migliaia di ravennati e turisti italiani e stranieri hanno potuto vedere come si realizza una sfoglia perfetta, grazie a Casa Artusi,  o la lavorazione al tornio e le decorazioni pittoriche con i maestri della Cartiera di Faenza. In piazza del Popolo si sono concentrati tutti i sapori italiani: le specialità dolciarie genovesi, i vini e i prodotti tipici della Provincia di Prato e di Viterbo. E non è mancato il gioco, con i premi offerti dalla Regione Piemonte.

 

La Borsa del Turismo ha fatto anche ‘scuola': tra gli stand, oltre a enti ed istituzioni, per la prima volta a Ravenna era presente l'Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici "Nicola Garrone" di Albano Laziale (Roma), con gli studenti stessi impegnati nella promozione con il progetto formativo "Noi sul territorio".

 

La risposta di Ravenna ha entusiasmato gli espositori: "Siamo stati una sorpresa per la piazza e la piazza lo è stata per noi" fa sapere l'Ecomuseo della Civiltà Palustre, presente per la prima volta ad Arts and Events, che ha incantato con la lavorazione della canna. La Regione Sicilia ha terminato "tutte le scorte di materiale, ci sarebbe voluto un tir per soddisfare le richieste dei ravennati in piazza". "Solo a Ravenna abbiamo notato un pubblico così interessato", fanno notare gli espositori della Provincia di Genova e dell'Ufficio di Stato per il Turismo di San Marino.

 

"L'accoglienza è stata il tema dell'edizione 2010 di Arts and Events - commenta Maria Chiara Ronchi, direttore della manifestazione - abbiamo voluto accompagnare il turista nella scelta e nella scoperta di nuove destinazioni". Pronta per la quarta edizione consecutiva, nel 2011, Ravenna "è la dimostrazione della ricerca da parte delle città d'arte di attenzione e visibilità", ed iniziative mirate come questa "consentono di affermare il modello italiano dell'ospitalità".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -