Ravenna: sveglia sotto la neve, chiuse le scuole. Colpito il lughese

Ravenna: sveglia sotto la neve, chiuse le scuole. Colpito il lughese

Ravenna: sveglia sotto la neve, chiuse le scuole. Colpito il lughese

RAVENNA - Il cielo e la neve non hanno smentito i meteorologi. Tutto il Ravennate si è svegliato sabato sotto una fitta nevicata: particolarmente colpito è il lughese, dove il manto bianco ha superato i 20 centimetri. A Ravenna, invece, sono caduti una decina di centimetri. I Sindaci di Ravenna e Lugo hanno firmato le ordinanze di chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Le scuole di Faenza, Brisighella e Riolo Terme saranno aperte. Disagi sulle strade.

 

>RAVENNA SOTTO LA NEVE, LE FOTO DI MASSIMO ARGNANI

 

Sulla E45 la Polizia Stradale ha chiuso in mattinata lo svincolo di Casemurate in direzione nord per un camion di traverso. Disagi anche sulla Statale Romea e su tutte le Provinciali. "Dalle 21 di venerdì, e per tutta la notte - afferma l'assessore provinciale ai lavori pubblici Marino Fiorentini - i mezzi sgombraneve e spargisale e il personale a disposizione delle tre sezioni lavori pubblici della Provincia, sono stati ininterrottamente al lavoro sulle strade provinciali." Si tratta di oltre 800 chilometri di strade che si sviluppano anche nel territorio collinare del Faentino. Complessivamente nelle tre Sezioni lavorano oltre 90 persone tra tecnici e cantonieri.

 

Nel Ravennate, la situazione è sotto controllo: 21 sgombraneve e 4 spargisale stanno percorrendo tuttora le strade provinciali. Purtroppo, le previsioni meteorologiche indicano temperature sotto lo zero; la neve si congela appena cade a terra, formando sull'asfalto una lamina ghiacciata che il sale non scioglie e che rende insidiosa la circolazione. Diversi gli interventi dei Vigili del Fuoco. Un albero è caduto su un'abitazione a Sant'Alberto, ma sono state numerose le chiamate al ‘115' per rami pericolanti per effetto del peso della neve.

 

Nel Faentino, 18 sgombraneve e 4 spargisale sono usciti nella serata di ieri, direzione Brisighellese e Casolana. La salatura delle strade provinciali faentine è tuttora in corso ma Casolana, Brisighellese in direzione di Russi, Marzeno e Naviglio  sono transitabili. Fino ad ora sono state sparse nel faentino almeno 100 tonnellate di sale.

 

Infine, nel Lughese, 17 sgombraneve e 4 spargisale sono operativi da ieri sera. Alle 21 è stato infatti allertato il personale reperibile; entro un'ora è stato attivato il servizio di sgombero neve: 17 mezzi con lama sgombraneve; questa mattina, 11 risultano ancora in servizio mentre 6 sono rientrati. Alle 5.30 di questa mattina è uscito uno spargisale cui se ne sono aggiunti altri tre entro le 7: al momento tutti e quattro questi mezzi sono in servizio. Le strade del lughese sono state tutte sempre percorribili, compatibilmente alle condizioni meteo.

 

"Nella stagione invernale - spiega il presidente della Provincia, Francesco Giangrandi - il personale dei lavori pubblici è pronto a gestire il piano anti-neve e ghiaccio. Ogni struttura operativa decentrata (Ravenna, Faenza e Lugo) dispone di 4/5 mezzi spargisale che sono condotti dai cantonieri provinciali e che si occupano di spargere il sale antighiaccio sull'intera rete stradale di competenza, in caso le temperature scendano sotto lo zero".

 

"In occasione di precipitazioni nevose come quelle di questi giorni - prosegue Giangrandi - il piano neve provinciale prevede l'intervento di 60 mezzi spazzaneve affidati a contoterzisti esterni che vengono coordinati dalle strutture tecniche presenti nelle tre unità operative di Ravenna, Lugo e Faenza, con il supporto di ulteriori 10 mezzi provinciali dotati anch'essi di lama spartineve. La struttura funziona 24 su 24 per far fronte agli sviluppi dell'emergenza."


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -