RAVENNA - Sventola la 'bandiera blu' sulle spiagge ravennati

RAVENNA - Sventola la 'bandiera blu' sulle spiagge ravennati

RAVENNA - Anche quest’anno è stata assegnata la “Bandiera Blu” alle spiagge ravennati: si tratta di un riconoscimento che annualmente viene concesso alle località balneari che si distinguono per la qualità del mare, la pulizia delle spiagge, le strutture turistiche, i servizi offerti e le raccolte differenziate dei rifiuti, dalla FEE (Foundation for Environmentala Education).

E’ una campagna nata nel 1987 per promuovere l’impegno degli enti pubblici a migliorare l’ambiente legato al mare. Curata dalla Fee - Foundation for Environmental Education, si svolge oggi in 35 paesi di tutto il mondo tramite una selezione che si fonda su criteri precisi in base ai quali viene valutato a chi assegnare il riconoscimento.


Fra le peculiarità di una spiaggia "bandiera blu" figurano innanzitutto la pulizia delle acque, certificata e garantita da analisi specifiche che dovranno essere esposte alla consultazione dei bagnanti, e una gestione delle spiagge volta a salvaguardarle da un utilizzo eccessivamente intensivo, dotate di servizi quali telefoni pubblici, raccolta dei rifiuti, servizi igienici, accesso garantito ai disabili.


L’Amministrazione comunale intende coinvolgere anche le Associazioni di categoria per invitare i responsabili degli stabilimenti balneari ravennati a dare adeguata visibilità al materiale inerente i principi di Bandiere BLU. Intanto il Comune ha installato il logo della Fee in tutti i cartelli segnaletici delle 9 località di mare del territorio comunale; una trentina in tutto.

Sono in corso di realizzazione diverse iniziative di sensibilizzazione, come:

1 l’organizzazione di una un’ampia campagna di informazione dell’attività svolta dalla Fee e del significato della certificazione Bandiera Blu in collaborazione con la Coop.va Stabilimenti Balneari Confesercenti, la Coop.va Bagnini Ascom e tutti gli stabilimenti balneari del nostro Comune, invitando inoltre gli stabilimenti balneari ad esporre con regolarità i dati relativi allo stato del nostro mare redatti quindicinalmente a cura di ARPA Ravenna e AUSL Ravenna e scaricabili dal sito www.arpa.emr.it/mare

2 la realizzazione di locandine e di una brochure informative da distribuire agli IAT e agli stabilimenti balneari

L’impegno che tale risultato porta con se – commentano gli assessori Andrea Corsini e Gianluca Dradi - è quello di mantenere la Bandiera blu, che non viene assegnata una volta per sempre, ma valutata anno per anno. Lo sforzo che si deve mettere in campo per rimanere a livelli di qualità così alti è notevole e deve necessariamente rinnovarsi e articolarsi.

Il risultato conseguito testimonia quindi l’impegno dell’amministrazione comunale che desidera sempre più coniugare sviluppo e turismo sostenibili con il miglioramento della qualità della vita e la salvaguardia dell’ambiente”.

Il riconoscimento Bandiera Blu si inserisce peraltro in un più ampio progetto volto al perseguimento della sostenibilità ambientale del nostro sistema turistico.

In particolare l’Amministrazione è impegnata a dare immediata esecuzione al progetto denominato “Docce Risparmiose” che dà applicazione concreta al risparmio idrico presso gli stabilimenti balneari, coinvolgendo gli operatori del settore per vigilare, prevenire e contrastate situazioni di spreco idrico sulle spiagge. Il progetto prevede che, avvalendosi della collaborazione dei Volontari dell’Associazione di protezione civile Mistral, vengano consegnati agli stabilimenti balneari i riduttori di flusso per le docce ritenendo che, nella stagione estiva, queste rappresentino il principale canale di consumo idrico. I volontari dell’Associazione Mistral sono altresì disponibili a coadiuvare le operazioni di installazione dei riduttori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attraverso tale progetto – afferma l’assessore Gianluca Dradi - si potrà misurare il risparmio di risorsa idrica derivante da tali applicazioni, attraverso una parametrazione con i consumi dell’anno precedente. Tali misurazione saranno possibili con la collaborazione degli operatori degli stabilimenti balneari che si dichiareranno disponibili a partecipare.”


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -