Ravenna, tariffa igiene ambientale: aperti i termini per le domande di contributo

Ravenna, tariffa igiene ambientale: aperti i termini per le domande di contributo

RAVENNA - Da oggi, 7 settembre e fino al 31 dicembre, possono essere presentate, da parte dei cittadini in condizioni di disagio economico, le domande ottenere l'agevolazione sulla Tariffa di Igiene Ambientale (T.I.A.) e del rimborso dell'addizionale comunale all'IRPEF previsti dal Comune di Ravenna. Il limite ISEE per il diritto a entrambi questi benefici è fissato in 12.000 euro.

 

Lo sgravio sulla T.I.A. (dal 10% al 100% della tariffa sulla base del livello ISEE) è in vigore da vari anni: il diritto all'agevolazione per il 2008  è stato riconosciuto a 1.955 utenti per un totale di oltre 205.000 euro.

 

Il rimborso dell'addizionale IRPEF è stato, invece, recentemente introdotto con una delibera di Consiglio comunale del 2 luglio scorso, con cui si è costituito un apposito fondo di 250.000 euro in attuazione di un accordo tra Amministrazione comunale e rappresentanze sindacali CGIL, CISL, UIL. Per ottenere i benefici, gli aventi diritto dovranno presentare due domande distinte perché diversi sono i requisiti e peraltro la possibilità di chiedere il rimborso dell'addizionale è naturalmente condizionata dall'esistenza di un reddito sul quale nel 2008 sia stata versata l'IRPEF (circostanza rilevabile dalla documentazione fiscale). 

 

Per il resto la procedura è completamente uniformata: le domande dovranno essere presentate agli uffici di Ravenna Entrate in via Magazzini Anteriori 1/5, cui il Comune ha affidato la gestione operativa, entro il 31 dicembre 2009, allegando un'unica attestazione ISEE relativa ai redditi 2008 e gli ulteriori documenti indicati nei moduli di domanda. I contributi saranno erogati entro il giugno 2010 a coloro che avranno presentato domande complete della documentazione necessaria, da cui si rilevi il possesso dei requisiti richiesti; sulla veridicità di questi l'Amministrazione comunale promuoverà controlli a campione. Le agevolazioni competono solo per l'anno di presentazione della domanda (inevitabilmente, perché le condizioni famigliari e reddituali sono mutevoli) e pertanto anche chi ha ottenuto il contributo sulla TIA per il 2008 deve presentare una nuova richiesta.

 

I moduli di domanda sono disponibili negli uffici di Ravenna Entrate (via Magazzini Anteriori 1/5), all'URP del Comune in via Da Polenta 4 e nelle sedi delle circoscrizioni e possono anche essere scaricati dai siti web del Comune di Ravenna (www.comune.ra.it) e di Ravenna Entrate (www.ravennaentrate.it).

 

Con l'occasione si ricorda che a fine settembre, subito dopo l'approvazione da parte del Consiglio comunale, uscirà un bando per l'erogazione di contributi a sostegno di lavoratori disoccupati o in condizione di precarietà lavorativa in conseguenza della crisi economica. Non avrà invece continuità il contributo sulle spese di fornitura del gas in quanto il Governo ha deciso di attivare a livello nazionale il sistema di compensazione sulle bollette (col meccanismo di "solidarietà" tra consumatori)  che il Comune di Ravenna, come molti altri, aveva introdotto lo scorso anno.

Pertanto la "quota clienti disagiati", applicata da Hera nelle prime bollette del  2009 agli utenti del Comune di Ravenna, sarà rimborsata in sede di conguaglio.

 

Il Governo ha annunciato che il bonus gas potrà essere richiesto a partire dal prossimo novembre con modalità analoghe a quelle del già vigente bonus elettrico.

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -