Ravenna, tempi duri per i parcheggiatori abusivi dell'ospedale

Ravenna, tempi duri per i parcheggiatori abusivi dell'ospedale

Ravenna, tempi duri per i parcheggiatori abusivi dell'ospedale

"Ciascun cittadino ha il diritto di fruire, in modo sereno e sicuro, di ogni luogo della città. Per questo ho firmato due anni fa un'ordinanza che vieta la questua e l'ambulantato abusivo nel parcheggi dell'ospedale civile, di piazza Kennedy, di piazza Baracca, dell'Ipercoop, della Coop di via Faentina e di piazza Sighinolfi. Perché ho firmato quell'ordinanza per contrastare l'ambulantato abusivo nei parcheggi? Perché spesso questi ragazzi sono invadenti". Lo ha detto Fabrizio Matteucci, sindaco di Ravenna.

 

"Questa invadenza - dice il sindaco - crea disagi e preoccupazione soprattutto alle persone anziane e alle donne. Contribuisce a creare situazioni di degrado. E dal disagio e dal degrado spesso nascono anche episodi di intolleranza. La situazione era molto pesante nell'area di sosta dell'ospedale. Qui parcheggiano l'auto le persone che devono andare dal medico, che si recano all'ospedale per andare a trovare un parente, un amico, o per assistere una persona che sta male".

 

"Per questo, come dicevo, nel giugno del 2008 ho firmato un'apposita ordinanza e sono stati messi in campo i controlli della Polizia Municipale e delle altre forze dell'ordine per farla rispettare. Nel caso del parcheggio dell'ospedale, visto che la situazione era particolarmente delicata, abbiamo deciso di intervenire in modo definitivo.La nuova sistemazione di quest'area che prevede l'ingresso e l'uscita controllati da sbarre e l'aumento dei posti a pagamento ha risolto il problema".

 

"Sono ormai cinque mesi - dice Matteucci - che questa nuova sistemazione è entrata in vigore. Adesso possiamo dire che gli ambulanti abusivi sono definitivamente scomparsi dal parcheggio dell'ospedale. Negli altri parcheggi interessati dall'ordinanza abbiamo fatto numerosi controlli. Dal primo gennaio di quest'anno al 4 maggio, la Municipale ha effettuato duecento servizi di controllo impegnando più pattuglie in orari diversi per contrastare l'abusivismo cittadino nelle piazze, nei parcheggi e nelle vie cittadine. Nel corso di questi servizi, sono state elevate 14 sanzioni da 5.164 euro per un totale di 72.296 euro e sono stati sequestrati 1870 pezzi di merce varia. La Municipale ha poi denunciato 2 persone per la legge Bossi Fini ed effettuato un arresto. E non è certo nostra intenzione abbassare la guardia. Continueremo a tenere sotto controllo questi parcheggi".

 

"Purtroppo - conclude il sindaco - il lavoro della Municipale e delle forze dell'ordine viene vanificato dalla legge. Nel 2009 solo un clandestino su quattro di quelli fermati, sono stati espulsi dal territorio nazionale. Quindi il lavoro della Municipale e delle altre forze dell'ordine, anche se è molto importante, in questo caso funziona ben poco come deterrente. Ma questo non è un problema che può risolvere il Sindaco".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -