Ravenna torna capitale europea del pane dal 3 al 5 ottobre

Ravenna torna capitale europea del pane dal 3 al 5 ottobre

Ravenna torna capitale europea del pane dal 3 al 5 ottobre

Il Festival Europeo del Pane 2008 torna al ‘centro' della città di Ravenna. Per tre giorni, dal 3 al 5 ottobre, la manifestazione nata a Brantôme in Francia (Dordogna) sarà infatti protagonista delle piazze e dei luoghi del centro storico ravennate. Un ricco calendario di eventi è pronto a partire venerdì 3 ottobre alle 12 in piazza Garibaldi, con l'inaugurazione ufficiale dell'iniziativa. Cuore pulsante della ‘tre' giorni dedicata al pane saranno le piazze e le vie del centro.

 

Fulcro della manifetazione saranno le centralissime piazza del Popolo e piazza Garibaldi dove troveranno posto gli stand della produzione e della vendita dei prodotti. Da qui la tradizione millenaria del pane si irradierà all'intera città attraverso concorsi, premiazioni, mostre e una molteplicità di eventi previsti in varie sedi cittadine.

 

Ad alternarsi, in occasione dell' ottava edizione del Festival, la terza ospitata da Ravenna, saranno un nucleo di eventi fisso, che si ripeterà durante tutte tre le giornate, e una serie di appuntamenti invece esclusivi delle singole giornate.

 

In particolare, in piazza Garibaldi si concentrerà il Momento produttivo dell'iniziativa: nella grande ‘officina' allestita sotto lo sguardo dell'eroe dei Due Mondi lavoreranno gomito a gomito le otto squadre di fornai provenienti da Francia, Germania, Portogallo, Bosnia-Erzegovina, Spagna, Irlanda, Romania e Italia. È qui, che le mani sapienti dei maestri artigiani si cimenteranno in diretta nell'arte della panificazione e, nei dieci laboratori attrezzati per l'occasione, produrranno pane e altri prodotti da forno, ininterrottamente da mattina a sera.

 

Accanto, sempre in piazza Garibaldi, in un secondo grande stand di circa 100 metri quadrati, l'appuntamento è con un altro Laboratorio, del Gusto però, dove, nell'arco di ciascuna delle tre giornate, si susseguiranno incontri gastronomici e di educazione alimentare, organizzati da Accademia del Gusto e Iscom E.R.

Nello stesso stand è prevista sia l'esposizione che la degustazione di prodotti a cura del Molino Spadoni e della Gapar.

 

Quanto ‘sfornato' in piazza Garibaldi verrà poi esposto, degustato e venduto nell'attigua  piazza del Popolo. Anche in questo caso due differenti spazi occuperanno la grande area cittadina: lo Stand con la mostra dei pani, dedicato all'esposizione, alla degustazione e alla vendita dei prodotti tipici e tradizionali provenienti dalle regioni europee e dalle produzioni locali; e un'area riservata alla rassegna dei grani e delle farine in collaborazione con l'Organizzazione di Produttori Cereali Romagna srl.

 

I laboratori artigianali allestiti in piazza Garibaldi riceveranno le visite guidate dei ragazzi delle scuole che potranno assistere alle varie fasi della panificazione, dal seme alla farina, alla lievitazione e cottura. Dopo il successo delle passate edizioni, l'iniziativa Pane e Scuola viene riproposta da martedì 30 settembre a lunedì 6 ottobre.

I quattro stand della produzione e della vendita dei prodotti, collocati in piazza Garibaldi e in piazza del Popolo, saranno presenti da venerdì a domenica, per l'intera durata della manifestazione.

 

Altro appuntamento previsto lungo tutto l'arco della ‘tre' giorni organizzata dal Sindacato Panificatori Artigiani Ascom Confcommercio della provincia di Ravenna, sarà la prima edizione del Premio di pittura ‘Panificarte' rivolto ai giovani artisti studenti dell'Accademia di Belle Arti di Bologna. Le opere partecipanti saranno esposte presso la chiesa e i chiostri di San Nicolò, in via Rondinelli 6, dal 30 settembre al 20 ottobre. La premiazione dell'opera migliore è in calendario nei chiostri di S.Nicolò domenica 5 ottobre alle 11.

 

Tra le costanti di tutti tre i giorni della manifestazione, figura un altro momento saliente del Festival europeo del pane, il concorso Pane Artistico. L'iniziativa prevede l'esposizione, negli spazi di S.Maria delle Croci in via Guaccimanni, delle opere di pane che  concorrono al Gran Premio Europa, aperto a tutti i panificatori europei, al Premio Ravenna - Festival Europeo del Pane, riservato alle delegazioni europee presenti a Ravenna, al Premio Casadio Illero che andrà all'opera migliore di un panificatore della provincia di Ravenna.

 

La premiazione è in programma nello spazio di S.Maria delle Croci in via Guaccimanni domenica 5 ottobre alle 15.30.

Nell'ambito del concorso, che ha accompagnato anche le passate edizioni ravennati del Festival Europeo del Pane, quest'anno è prevista una novità: il concorso ‘Pane della Pace', a cui ogni delegazione potrà partecipare. La presentazione e il conferimento  del Premio Speciale ‘Pane della Pace' si terranno sabato 4 ottobre.

 

Il pane e la sua storia saranno poi ‘in vetrina' durante l'intera durata della manifestazione in diversi luoghi della città: le vetrine della Camera di Commercio di viale Farini  ospiteranno costumi storici, un'esposizione di pane e una mostra degli strumenti della tradizione collegati al folklore della panificazione, gentilmente concessi dal notaio Giancarlo Pasi; le vetrine della Cassa di Risparmio di Ravenna in piazza del Popolo e dell'Aquila esporranno pane artistico e strumenti della tradizione collegati al folklore della

panificazione; infine le vetrine della libreria Longo di via Diaz saranno decorate con volumi e pubblicazioni sul pane.

 

Tutti tre i giorni, inoltre, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, i bambini potranno salire a bordo del Trenino Panoramico che da piazza del Popolo percorrerà le vie del centro.

Soltanto nella giornata di venerdì 3 ottobre, invece, dalle 17 alle 19, sarà possibile partecipare alla visita guidata alla mostra Otium e, a seguire, all'iniziativa Aperitivo nella storia: la figura del Sommelier, conversazione con Pietro Vicchi, Sommelier A.I.S e degustazione di vini e assaggi di prodotti da forno.

 

Sabato 4 ottobre alle 11, S.E. l'Arcivescovo Giuseppe Verucchi celebrerà la santa messa con la benedizione del pane nella chiesa del Suffragio in piazza del Popolo.

Nella stessa giornata, dalle 16 alle 17.30, la festa del pane si propagherà nelle principali vie del centro storico con la musica e l'esibizione dei Canterini Romagnoli.

Dalle 17 alle 18 sempre di sabato 4 ottobre negli spazi di S.Maria delle Croci andrà in scena ‘La Poesia del Pane', con parole di Shalev Meir, Matilde Serrao, Dante, Leopardi, Pablo Neruda, Rodari, Camporesi, Petronio, Apicio, Catone il Censore, Omero. Sarà Anna De Lutiis a leggere i brani, mentre Silvia Marini eseguirà intermezzi musicali al flauto.

 

Per l'intera giornata di sabato 4 ottobre, inoltre, presso la sede de La Cassa - Cassa di Risparmio di Ravenna, in piazza Garibaldi, sarà allestita la mostra Progetto ‘Il risparmio nelle nuove generazioni, pane del futuro sviluppo economico', promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e la Cassa Spa: una raccolta  di opere tra cui disegni, manufatti artigianali, ecc, realizzati dai bambini delle scuole elementari della provincia di Ravenna e ispirate al tema del risparmio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domenica 5 ottobre, giornata conclusiva del Festival, dalle 14.30 alle 19.30, piazza del Popolo sarà infine palcoscenico della mostra delle antiche botteghe medievali con la Schola Hominum Burgi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -