Ravenna, tradito dalla sbornia. Pusher preso dopo fuga a piedi

Ravenna, tradito dalla sbornia. Pusher preso dopo fuga a piedi

Ravenna, tradito dalla sbornia. Pusher preso dopo fuga a piedi

RAVENNA - Pusher arrestato dopo una rocambolesca fuga a piedi. L'episodio si è consumato domenica mattina in via Gulli, a Ravenna. Tutto ha avuto inizio quando una donna ha richiesto l'intervento del 113 poiché temeva di esser picchiata dal compagno, rientrato in caso ubriaco fradicio. Alla vista degli agenti della Volante, l'individuo, un tunisino di 32 anni, ha provato inutilmente a far perdere le proprie tracce dileguandosi tra le palazzine della zona.

 

Bloccato pochi minuti dopo, l'extracomunitario ha provato a disfarsi di un sacchetto contenente circa 15 grammi di eroina, recuperato immediatamente dagli agenti. Perquisito, il tunisino  - non in regola con le norme di soggiorno - è stato trovato in possesso di decine di banconote di piccolo taglio per un totale di oltre 500 euro, anch'esse sequestrate quale provento dell'attività di spaccio.

 

Nella successiva perquisizione domiciliare, gli uomini della Volante e della sezione antidroga della Squadra Mobile hanno trovavano in una tasca di una giacca del tunisino altri 2,5 grammi di eroina. Il pusher è stato così arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Iris Blonde
    Iris Blonde

    Il tunisino di cui sopra non era in regola per la permanenza in italia, era quindi clandestino ed aveva un decreto di espulsione sulle spalle..BELLA GENTE CHE ACCOGLIAMO.. signori, onoriamo le nostre famiglie, i nostri figli ed i nostri anziani, lasciamo dove sono questi personaggi. Ci stanno mandando via dai nostri paesi, ed avranno presto in mano l'Italia.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -