Ravenna, traffico di eroina. Dieci arresti

Ravenna, traffico di eroina. Dieci arresti

Ravenna, traffico di eroina. Dieci arresti

RAVENNA - E' di dieci arresti il bilancio di un'operazione antidroga svolta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ravenna, svolta in collaborazione con i colleghi di Faenza e Monfalcone. Si tratta di quattro cittadini albanesi, quattro italiani, un tunisino ed un macedone. Le indagini hanno interessato anche le province di Cesena, Forli', Bologna e Gorizia. Già otto persone erano state arrestate in una prima fase e sette erano state deferite in stato di libertà.

L'operazione, denominata ''Gazzella 2009'', ha portato al sequestro di 1,3 chili di eroina. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state firmate dal tribunale di Ravenna. I quattro italiani finiti in manette sono una 21enne di Casola Valsenio, J.S.; un 46enne ravennate, L.D.A.; un ravennate di 50 anni, E.R.; e A.T., bolognese di 56 anni. I quattro albanesi sono invece F.D., 29 anni, B.M., 26, L.S., 28, e K.S., 28. Il macedone è il 24enne B.A., mentre il tunisino il 30enne N.B.K..

 

Le indagini sono partite in seguito ad un arresto di tre individui effettuato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Milano Marittima al termine di un inseguimento lungo la Statale 16 Adriatica. L'arresto portò al sequestro di 250 grammi di eroina e all'arresto del fornitore di neve, il tunisino N.B.K. L'extracomunitario si riforniva da alcuni connazionali al nord Italia e da un gruppo di spacciatori che operavano nel ravennate.

 

Tra questi i due fratelli di nazionalità albaneseF.D. e F.D., quest'ultimo morto in un incidente stradale in Albania nel 2009. Entrambi si rifornivano nel loro Paese d'origine, per poi avvalersi della collaborazione del 46enne L.D.A., che si occupava di custodire la droga. Intermediario di due fratelli era il connazionale B.M, arrestato dopo aver ceduto a Ravenna il 26 novembre del 2009 220 grammi di eroina.

 

Alcuni mesi più tardi, il 7 agosto 2009, vennero arrestati al casello di Cesena Nord due marchigiani, che acquistarono 267 grammi di eroina. Il 22 settembre furono sequestrati altri 821 grammi di polvere bianca. La 21enne casolana è accusata di aver acquistato dal tunisino dell'eroina per spacciarla al bolognese A.T, normale acquirente di grossi quantitativi di droga.

 

I COMPLIMENTI DEL SINDACO - Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, si è complimentato "con l'Arma dei Carabinieri e la Magistratura per la brillante operazione che ha portato, dopo un' intensa attività investigativa,  all'arresto di dieci spacciatori". "La lotta allo spaccio - ha chiosato - è per noi una priorità. Il diffondersi dell'uso di droghe fra i nostri giovani è una piaga sociale che va contrastata in ogni modo, mettendo in campo tutti gli strumenti necessari di prevenzione, educazione e repressione. Colgo l'occasione di questo importante risultato per ringraziare, ancora una volta,  le forze dell'ordine e i magistrati impegnati sul campo per contrastare questo doloroso fenomeno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -