Ravenna, tre rapine in un mese. Arrestati grazie ai Ris

Ravenna, tre rapine in un mese. Arrestati grazie ai Ris

Ravenna, tre rapine in un mese. Arrestati grazie ai Ris

RAVENNA - Pendolari delle rapine arrestati grazie ai Carabinieri in camice del Ris di Parma. Nei guai sono finiti Giuseppe Furio, 20 anni, e Massimiliano Uva, 34, entrambi della provincia di Foggia. Entrambi sono accusati di aver compiuto tre rapine nell'estate dello scorso anno ad altrettanti istituti di credito del ravennate. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata firmata dal gip di Ravenna Monica Galassi su richiesta del sostituto procuratore Stefano Stargiotti.

 

Il primo colpo, da 19.630 euro, è stato commesso l'8 giugno alla filiale di Ravenna Porto della Cassa di Risparmio di Cesena; il secondo, da 15mila euro, sei giorni più tardi alla filiale di Punta Marina Terme della Cassa di Risparmio di Ravenna; il terzo, il 27 luglio, all'agenzia 6 della Cassa di Risparmio di Ravenna (bottino 6mila euro). In tutte i casi i banditi hanno agito col volto travisato, minacciando gli impiegati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attività investigativa dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ravenna è stata sviluppata attraverso indagini tecnico-scientifiche, con il determinante contributo del Ris di Parma. Il ventenne è stato arrestato a Orta Nova (Foggia), mentre il 34enne, al quale sono state addebitate la seconda e terza rapina, è stato colpito dall'ordinanza di custodia cautelare nel carcere di Torino, dove è finito per aver commesso altri simili colpi in Piemonte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -