RAVENNA - Treni, sarà potenziata la linea Ravenna-Firenze

RAVENNA - Treni, sarà potenziata la linea Ravenna-Firenze

RAVENNA - L’assessore ai trasporti e mobilità, Gino Maioli, ha risposto a un’interpellanza (allegata) presentata dal consigliere Francesco Villa (FI) sulla difficoltà di collegamenti via ferrovia tra Faenza a Ravenna.


“Le difficoltà e i tempi di dialogo con le Ferrovie dello Stato sono da imputare principalmente alla scellerata politica di tagli attuati dal maggiore azionista, il Governo, a partire dal 1999 ma soprattutto nel periodo 2001/2006; una politica che, con un sostanziale azzeramento nella Finanziaria 2005/06, ha pesantemente contribuito al collasso. Collasso solamente rallentato sui nostri territori grazie agli interventi economici diretti della Regione sui chilometri di servizio autofinanziati, su circa un milione e duecentomila chilometri di servizi aggiuntivi, di cui 110 mila nel nostro territorio, e nell'acquisto di materiale rotabile con un contributo regionale pari a 33 milioni e 42 mila euro. Questi interventi hanno consentito di aumentare i collegamenti nel nostro territorio anche nella tratta diretta Faenza – Ravenna pur dovendo fare i conti con la carenza di materiale ferroviario e quindi utilizzando servizi sostitutivi.


Nella Finanziaria 2007 sono stati inseriti, in controtendenza con le Finanziarie precedenti, fondi per il completamento dell'alta capacità, per gli investimenti FS, per i grandi sistemi di trasporto urbani, oltre al fondo (per ora solo annuale) per l'adeguamento dei contratti di servizio delle Regioni con Trenitalia; il primo stanziamento (sia pure modesto) per istallare moderni apparati di sicurezza anche sulle ferrovie non FS; risorse come il Fondo per gli investimenti, istituito con la legge finanziaria 2007 presso il Ministero dei Trasporti, che stanzia 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009 per l'acquisto di materiale rotabile stradale o ferroviario. Sarà indispensabile sostenere tali investimenti anche da parte regionale. La Regione si pone nei propri atti (atto di indirizzo e bando di gara per il ferro) l'obiettivo di un ulteriore aumento dei servizi, in proporzione di almeno il 20% nello stesso triennio 2007/09.


L’ampliamento in questione comporta l’incremento dei corrispettivi annui per almeno venti milioni di euro, in aggiunta ai circa cento milioni attualmente erogati. Da mesi sono in corso confronti tra Regione, Provincia ed enti locali per valutare le proposte che scaturiranno da queste scelte. Per il nostro territorio, grazie alla collaborazione con Trenitalia, Regione Toscana e Provincia di Firenze, si concretizzeranno interessanti potenziamenti, 7 giorni su 7, sulla tratta Ravenna‑Firenze ed è in discussione un progetto di aumento complessivo di chilometri-treno sul territorio provinciale pari circa al 30% del totale dei potenziamenti che attiverà la Regione nel prossimo triennio”.


“Il dialogo con Trenitalia, grazie anche all'azione politica amministrativa di Provincia e Regione avrà presto positive ricadute. Quanto alla richiesta di istituire nuove corse bus serali e notturne, è in corso, per iniziativa della Provincia, un confronto con i gestori di locali della costa ravennate per verificare la possibilità di attivare servizi specifici. Il problema vero per i nostri giovani – ha sottolineato Maioli - non mi pare il trasporto, ma la quantità di sostanze alcoliche ingerite. Sono opportune azioni non di divieto ma di riduzione del danno. Queste azioni hanno un costo di cui le aziende private, devono, almeno in parte, farsi carico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’idea di potenziare i collegamenti per i giovani verso locali e località dove si va a ballare e a divertirsi, col contributo dei gestori dei locali credo sia una buona idea” ha replicato Villa. “Per quanto riguarda le specifiche richieste contenute nella mia interpellanza, la risposta dell’assessore è insoddisfacente e pertanto resto in fiduciosa attesa di nuove corse bus e treni da Faenza a Marina di Ravenna”:






Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -